Radicali: la Pisana è ferma

0
22

A un anno un bambino è veramente molto piccolo ma se il bambino che spegne la sua prima candelina è il Consiglio regionale allora compie sempre un anno, ma è anche a un quinto della propria vita. Per parlare di questo, ieri iconsiglieri del partito radicale hanno pensato di organizzare una conferenza stampa per presentare i dati di un anno di attività. Tutti dati che anche i singoli uffici avrebbero potuto fornire, ma messi tutti insieme forniscono un quadro desolante dell’attività alla Pisana.

I Radicali hanno dalla loro la capacità di continuare a indignarsi e stupirsi quando qualcuno eletto in un pubblica assemblea si accontenta di aver fatto soltanto 23 riunioni in un anno e aver approvato 11 leggi delle quali 6 legate a misure di bilancio e quindi da definirsi passaggi obbligatori. Partiamo dall’ultimo dato reso noto nel “libricino bianco”. Per il funzionamento del Consiglio è prevista una spesa di 103.017.916 euro. Non è stato fornito un dato comparativo con gli altri consigli regionali, ma sembrano comunque un sacco di soldi. Il primo Consiglio si è tenuto il 12 maggio del 2010 ma fino al 30 marzo di quest’anno si è riunito solo 23 volte e nel calendario mensile spiccano gli splendidi zero delle riunioni a giugno e a settembre. 


L'articolo completo nel giornale di oggi