Microspie nello studio della Polverini

0
26

 

Spiata nel suo studio la presidente della Regione Lazio Renata Polverini. Sono stati ritrovati oggi, nel corso di un’operazione di bonifica, degli Impianti di intercettazione e una micro telecamera. Sulla vicenda sta indagando la Procura.

Gli episodi arrivano dopo le vicende di tentati furti e intromissioni nelle abitazioni private della presidente della Regione. Due i tentativi dei ladri, il primo lo scorso 28 febbraio, il secondo l’11 marzo.

Dopo il mio insediamento non ho effettuato alcuna bonifica degli ambienti" ha spiegato la Polverini. "Timori per la mia persona? Mi auguro di no" ha concluso "io non ho mai fatto del male a nessuno".

Ora la procura indaga per i reati di installazione abusiva di apparecchiature idonee ad intercettare ed interferenza illecita. Gli accertamenti, avviati a seguito della denuncia effettuata dall’ufficio di gabinetto della Regione, sono coordinati dal procuratore aggiunto Nello Rossi.