Alemanno invita Toaff alla beatificazione di Papa Wojtyla

0
29

Con una lettera ufficiale il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha invitato il Rabbino Capo Emerito della comunità ebraica romana, Elio Toaff, alle celebrazioni per la beatificazione di Giovanni Paolo II che si svolgeranno il 2 maggio in Campidoglio.

“Ho consegnato questa lettera di persona – ha raccontato Alemanno – perché volevo accertarmi che il Rabbino Capo dicesse sì. Giovanni Paolo II è stato importante per tutta Roma e credo che Toaff sia la persona migliore per testimoniarlo. L'incontro in Sinagoga infatti è rimasto nella storia. Auspico sinceramente che il 2 maggio il Rabbino, anche per pochi minuti, possa presenziare alle celebrazioni. Ho trovato Toaff lucidissimo e sereno. Dà una grande sensazione di bontà”.  Il sindaco ha inoltre fatto omaggio al Rabbino di una stampa antica raffigurante Piazza Santa Maria del Pianto.

Elio Toaff ha accettato l'invito con queste parole: “Spero di venire e trattenermi però 96 anni sono molti. Con Giovanni Paolo II ero amico e mi farebbe piacere ricordalo degnamente” chiedendo poi al sindaco di “ripiantumare le famose tre palme, simbolo della storia comunità ebraica romana, nella piazza antistante la Sinagoga”.

Immediata la replica di Alemanno che si è dichiarato “felice di poter esaudire un desiderio del Rabbino Capo. Questo sarà il secondo dono che volentieri farò a lui e alla comunità ebraica di Roma”.