Taxi, i consumatori: no agli aumenti

0
124

In merito all’annosa vicenda taxi di Roma le associazioni dei consumatori Adoc, Adusbef, Adiconsum, Cittadinanzattiva, Codici, Federconsumatori e Adp (Associazione dei pedoni) esprimono la loro contrarietà a patti segreti e si dichiarano perplesse per la sospensione delle riunioni del tavolo istituzionale. Pertanto le Associazioni invitano l’assessore alla Mobilità di Roma Aurigemma a convocare rapidamente un nuovo incontro. Le Associazioni ribadiscono la loro contrarietà ad aumenti tariffari superiori al tasso d’inflazione Istat, calcolato dall’ultimo adeguamento del 2007 e, per quanto riguarda la tariffa unica da e verso l’aeroporto di Fiumicino, ritengono inaccettabili i 48 euro che rappresentano un aumento del 20% rispetto all’attuale tariffa. Le Associazioni chiedono che la tariffa unica aeroportuale rimanga invariata, dato che già oggi risulta elevata anche rispetto alla media dei collegamenti aeroportuali delle altre capitali europee, esclusa Londra.

Le proposte che le associazioni dei consumatori sosterranno al tavolo istituzionale sono: ricevuta obbligatoria e esposizione della licenza con foto all’interno della vettura; numero unico di chiamata che garantisca imparzialità e favorisca la concorrenza; commissione per il monitoraggio e l’applicazione delle sanzioni, composta in egual misura da rappresentanti dei tassisti e dei consumatori; aumento delle tariffe non superiore al tasso d’inflazione Istat calcolato dall’ultimo adeguamento del 2007; eliminazione di ogni forma di supplemento extra tassametro, possibilità di convenzioni con società, tour operator e privati a tariffe più vantaggiose per l’utenza.

Tuttavia per il capo gruppo del Pd capitolino Umberto Marroni tale proposta è di «retroguardia troppo attenta alle tariffe e poco utile alla città». Il gruppo del Pd ritiene primario invece incentrare la propria proposta innanzitutto sull’abbattimento dei costi di esercizio e solo dopo valutare l’entità di possibili quanto contenuti ritocchi alle tariffe. E’ necessario pertanto: attivare protocolli e accordi su assicurazioni, manutenzioni e incentivi alla trasformazione e acquisto di autovetture ecologiche (metano, gpl, elettrico); aumentare le corsie preferenziali e l’accessibilità su aree pedonali. Infine il Pd ritiene non più rinviabile l’introduzione del "numero unico di chiamata" per facilitare l’incontro tra domanda e offerta attraverso la costituzione di una struttura dedicata. D'accordo invece sulla necessità di attivare al più presto il tavolo istituzionale per confrontare e avanzare ulteriori proposte. 

È SUCCESSO OGGI...

Le promesse (mancate) dei Grillini paralizzano la Salaria

Roma, 22 settembre, la mobilità è insolitamente paralizzata nl quadrante nord della città e non se capisce il motivo. La Via Salaria, solitamente congestionata, ha raggiunto livelli di paralisi totale. Ma stavolta non è semplice...

Il vento sta cambiando e spinge alla deriva i 5stelle

Parafrasando il video ormai virale dove si vede la Raggi che in campagna elettorale dichiarava giuliva “il vento sta cambiando” mentre Roma affoga sotto un recente normalissimo acquazzone,il vento sta cambiando questa volta per...
Sergio Pirozzi

Sergio Pirozzi ringrazia la Meloni ma critica le divisioni nel centro destra

Eccolo il Pirozzi Sergio sindaco di Amatrice e del ‘fare’ che si presenta ad Atreju, la festa dei giovani della Meloni. E qui, dice «vi mando un messaggio: io sto qui da sindaco di...

Movida e sicurezza, sanzionati 42 buttafuori a Roma

I carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno avviato un monitoraggio delle persone addette ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi,...

Roma, truffava clienti con false polizze assicurative

Ex consulente finanziario truffava i clienti stipulando false polizze assicurative e intascando i soldi. I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito il sequestro di beni immobili, per un...