Di Pietro: a piazza Navona per il Sì ai referendum

0
72

Sabato 19 marzo, alle 14.30, si terrà a Piazza Navona a Roma la manifestazione organizzata dall’Italia dei Valori per lanciare la campagna referendaria.

“La nostra è un’iniziativa per difendere l’ambiente, l’acqua pubblica e l’uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge, così come sancito dall’art.3 della Costituzione” ha spiegato Antonio Di Pietro, presidente dell’Italia dei Valori.

“Votando sì ai quesiti referendari – ha proseguito Di Pietro – gli italiani potranno spazzare via la follia nuclearista del governo ed eliminare lo scudo giudiziario che il presidente del Consiglio si è fatto confezionare ad hoc per evitare le aule di tribunale. A piazza Navona ribadiremo, inoltre, il nostro appoggio ai due quesiti referendari contro la privatizzazione dell'acqua, promossi dal Forum dei Comitati dell'acqua pubblica, perché l'acqua è un bene dell'umanità e deve appartenere ai cittadini”.

“Tutti spiegano di essere preoccupati per la sicurezza dei cittadini – ha aggiunto il leader dell’Idv – mentre fino a ieri giuravano che non c'era nessunissimo problema. Se avessero davvero aperto gli occhi e cambiato idea, noi saremmo i primi a esserne felici. Ma non credo che sia così. È stata proprio la ministra Prestigiacomo a svelare involontariamente il gioco: si è fatta pizzicare mentre diceva che bisogna mollare il nucleare sennò si perdono le elezioni. Però quello che pensano di fare non è ritirare la legge e rinunciare al loro folle progetto, ma solo bloccare tutto per un po', in modo da far passare la nottata e scavallare il referendum per poi ricominciare come prima. Sarebbe l'ennesima presa in giro e noi dobbiamo fare capire a Berlusconi, già da domani in piazza Navona, e al suo governo che gli italiani si sono stufati di essere presi in giro. Per evitare il referendum sulle centrali nucleari c'è solo un modo limpido onesto e trasparente: ritirare definitivamente la legge. Seppellire di nuovo e una volta per tutte il nucleare in Italia".

È SUCCESSO OGGI...

Roma, lite in famiglia: spunta fuori una pistola

Le pattuglie del Commissariato Porta Maggiore e del Reparto Volanti sono intervenute in un appartamento al Pigneto, nelle prime ore del pomeriggio, a seguito di alcune segnalazioni giunte al numero di soccorso unico che...

Roma, dal Campidoglio prima tappa verso un nuovo Protocollo per il turismo sostenibile delle...

Promuovere il turismo sostenibile, grazie ad uno scambio di azioni positive che consentano di salvaguardare i beni artistici e storici delle grandi citta' e al tempo stesso favorire lo sviluppo economico del territorio. E'...
Controlli dei Carabinieri

Arrestati tre giovani nei pressi delle scuole di Cave e San Cesareo

I carabinieri della Stazione di Cave e San Cesareo, negli ultimi giorni, hanno svolto dei servizi nei pressi delle scuole superiori e medie, al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio di droghe leggere,...

Blitz a un camorrista: sequestrati beni per oltre un milione di euro

I Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno confiscato un ingente patrimonio mobiliare e immobiliare, del valore stimato di circa 1.120.000 euro, ad un pregiudicato napoletano, appartenente a un clan...

Campidoglio, ok Assemblea a rinegoziazione debito con Cdp da 1,2 mln

L'Assemblea capitolina ha approvato all'unanimità la delibera 30/2017 con cui si dà l'autorizzazione alla Unità operativa Acquisizione e gestione del debito della Ragioneria generale del Campidoglio a procedere alla rinegoziazione dei prestiti concessi dalla...