Ex caserme: delibera illegittima per Nieri e Zaratti

0
24

 

«La delibera approvata dal l'Assemblea Capitolina ad ottobre 2010, sul "Piano delle alienazioni e valorizzazioni degli immobili militari della città di Roma", cioè le ex caserme,  è del tutto illegittima». Lo dichiarano Luigi Nieri e Filiberto Zaratti, consiglieri di Sinistra Ecologia Libertà nel Consiglio regionale del Lazio.

A loro avviso il documento, che interessa una superficie complessiva di oltre 82 ettari e più di 1,5 milioni di cubature, presenta vistosi elementi di illegittimità.  Attraverso la delibera vengono infatti trasformate alcune aree e i relativi manufatti destinati a servizi pubblici e verde,  senza reperire nella stessa zona aree equivalenti da destinare a standard pubblici previsti per legge. I due hanno presentato al Comune di Roma, insieme al Coordinatore di Sel area metropolitana di Roma Giancarlo Torricelli,  le loro osservazioni, ricordando che la delibera comunale prevede il trasferimento degli atti alla Regione Lazio, nonostante, in seguito all’approvazione del Piano Territoriale Generale Provinciale avvenuta a suo tempo, tutti gli atti debbano essere sottoposti alla Provincia e non più alla Regione.

Per di più solo il 10% delle vendite previste dovrebbe contribuire a risolvere l’emergenza abitativa. quota del tutto insufficiente a soddisfare il fabbisogno abitativo cittadino. «I cittadini romani sarebbero più con tenti se le ex caserme ri coprissero l’uso pubblico a cui sono destinate dal piano regolatore vigente  concludono  Nieri e Zaratti – invece assistiamo all’ennesimo scempio. Una operazione che nasconde una vera e propria speculazione edilizia  ai danni dell’ambiente e della collettività». 

 

cinque