Sant\’Eugenio, fermi i lavori in due reparti

0
91

 

Tutto ancora fermo nei reparti di Terapia intensiva e subintensiva neonatale e Ostetricia-Ginecologia dell'ospedale Sant'Eugenio di Roma. I lavori, terminati per il 95%, devono essere ultimati; si dovrà procedere poi con la fase di collaudo. La situazione resta però congelata a causa dei debiti (2,5 milioni) che l'Asl Rm C ha maturato nei confronti di una delle imprese che sta conducendo l'intervento e che, come previsto dalla legge, ha sospeso i lavori. Quella della ristrutturazione dei due reparti del Sant'Eugenio è una storia cominciata nell'ottobre 2009, con la chiusura dei locali, e che non è purtroppo ancora terminata.

L'intervento sarebbe dovuto durare dieci mesi, ma a ormai quasi un anno e mezzo dallo sgombero dei locali le nuove strutture non hanno ancora visto la luce. E dire che il direttore di Ostetricia-Ginecologia, Maurizio Zaza, lo scorso 21 luglio 2010 aveva inviato una lettera ai dirigenti dell'Azienda sanitaria Rm C in cui informava che i lavori non si erano conclusi come da cronoprogramma con gravi «ricadute economiche per l'azienda, assistenziale per l'utenza e professionale per gli operatori, che subiscono un vero e proprio bur-out»; presumeva inoltre che «prima di marzo-maggio 2011 non potrà considerarsi terminato il periodo di ristrutturazione della Ostetricia- Ginecologia».

Ipotesi che, col senno di poi, bisogna giudicare paradossalmente ottimistica, considerato l'attuale stato delle cose. Zaza avanzava poi due ipotesi, «una ottimistica e l'altra pessimistica», in considerazione della chiusura del reparto per tutto il 2010 e per parte del 2011. Quella ottimistica: «La Regione ci riduce altri 4 letti di ostetricia e ci trasforma in I livello assistenziale»; quella pes- simistica: «chiusi per chiusi, ci chiudono del tutto». Le severe rimostranze del direttore sanitario non hanno però evidentemente convinto la Regione a imprimere l'accelerazione necessaria alla conclusione dei lavori che interessano i due importanti reparti, costringendo migliaia di utenti a lunghe attese in altri nosocomi romani per un servizio essenziale.

È SUCCESSO OGGI...

Calciomercato Lazio, de Vrij resta. Ma Borini va al Milan

La telenovela de Vrij giunge finalmente al termine. Con lieto fine, per ora. Il difensore olandese della Lazio ha infatti deciso di restare in biancoceleste anche per la stagione 2017/18, garantendo al tecnico Simone...
Bimbo caduto nel pozzo: è in condizioni gravissime

Velletri, cade in un pozzo di oltre 5 metri: salvato dai vigili del fuoco

Dalle otto di questa mattina i vigili del fuoco di Velletri, comando vvf Roma, con l'ausilio del nucleo SAF hanno tratto in salvo un uomo di circa 70 anni di nazionalità italiana, caduto in...
Ani DiFranco (photocredit GMDThree)

Ani DiFranco a Roma: la “piccola cantante folk” il 4 luglio a Villa Ada

L'anteprima del festival Villa Ada - Roma incontra il mondo avrà la sua indiscussa protagonista. Martedì 4 luglio tornerà a incantare i suoi numerosi fan la cantautrice americana, vincitrice di un Grammy Award, Ani...

Allarme alimentare, sequestrate oltre 1.100.000 uova

I Nuclei Antifrodi, in collaborazione con i Gruppi Carabinieri Forestali, a seguito di un'azione di monitoraggio nelle aziende avicole dislocate sul territorio nazionale, hanno proceduto al sequestro di 1.110.236 uova per mancanza di...

Sgomberata la “piazza dello spaccio”, pioggia di arresti

I Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina hanno dato esecuzione ad una ordinanza di arresto nei confronti di 9 persone, ritenute responsabili di numerosi episodi di spaccio nel quartiere romano San Lorenzo. L’attività...