Unità d\’Italia, il 17 marzo festa nazionale

0
27

 

Solo per il 2011 il 17 marzo, giorno della proclamazione del Regno d’Italia, per la prima volta unita dopo secoli di lotte e divisioni in piccoli Stati, la Repubblica italiana vivrà un giorno di pausa. Una festa nazionale, senza scuola e senza lavoroper ricordare, dopo i festeggiamenti del 1911 e del 1961, 150 anni di storia unitaria e di successi.

Un paese che ha saputo trovare il coraggio e le energie per unificarsi, prima, trasformarsi da agricolo a industriale, proiettarsi infine nel gruppo dei paesi più industrializzati nel secondo dopoguerra. Fino alla crisi odierna, internazionale ma anche e soprattutto italiana.

Per riflettere, festeggiare e celebrare la nostra Patria è previsto un nutrito calendario di iniziative che prendono il via in questi giorni. Roma sarà uno dei centri nevralgici delle manifestazioni, ma anche Torino sede del comitato per i 150 anni e tanti luoghi simbolo della storia patria, a partire dallo scoglio di Quarto da cui ebbe inizio la spedizione dei Mille di Giuseppe Garibaldi.

Il 2 giugno poi, lo ha annunciato il sottosegretario Gianni Letta saranno presenti i capi di stato dell'Unione europea, degli Stati Uniti, della Russia e dei paesi che annoverano le più numerose comunità italiane, dall’Argentina al Brasile, dall’Uruguay al Canada. (5web)

Tutte le informazioni sul sito www.italiaunita150.it/home.aspx