Il mitreo? C’è il bando per il restauro

0
22

 Colpito e affondato. L’articolo apparso ieri sulla scarsa attenzione al patrimonio archeologico del territorio apparso ieri su Cinque ha provocato l’immediata reazione di Palazzo Colonna. A intervenire con una nota già nella prima mattina di ieri è stato il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici marinese, Fabrizio De Santis, che ha chiarito alcuni aspetti della questione: «Quando si parla di immondizia, erbacce e alta vegetazione presenti su alcune strade consolari del nostro Comune, in particolare il tratto di via Appia Antica che attraversa S. Maria delle Mole e giunge a Frattocchie – ha detto De Santis – è bene specificare che la responsabilità è solo del Parco dell’Appia Antica, su cui ricadono le zone del nostro territorio indicate nell’articolo, ragione per la quale è competenza esclusiva dell’Ente preposto occuparsi della pulizia e del mantenimento del verde pubblico in quelle aree, peraltro sottoposte a vincolo e sulle quali noi Comune siamo impossibilitati a intervenire. La realtà – ha attaccato l’assessore – è che il Parco dell’Appia Antica non ottempera come dovrebbe ai suoi doveri e lo fa ormai da parecchi anni nonostante i numerosi appelli che sono giunti e continuano a giungere soprattutto da parte di questa Amministrazione Comunale. Riguardo al Mitreo – ha precisato De Santis – non siamo rimasti affatto con le mani in mano tant’è che, a breve, partirà il bando pubblico per l’aggiudicazione dei lavori per il restauro dell’opera, lavori che interesseranno sia la parte interna, dov’è conservato da secoli il reperto, sia quella esterna, che verrà messa in totale sicurezza per garantire ai visitatori un’accoglienza consona e adatta al luogo. La nostra non è stata affatto una perdita di tempo – ha concluso – in quanto prima di procedere all’espletamento della gara d’appalto è stato necessario effettuare una serie di sopralluoghi con indagini e verifiche per capire lo stato dei fatti del Mitreo e avere così il via libera da parte della Soprintendenza ai Beni Archeologici del Lazio».

Lieti dell’interessamento che la nostra inchiesta ha provocato e delle tempestive rassicurazioni sulla partenza della gara pubblica per l’aggiudicazione dei lavori di restauro del Mitreo, attendiamo a questo punto, di sapere quando si potrà godere dello spettacolo offerto dal celeberrimo luogo di culto mitraico completamente restaurato.

 

Cinque