Velletri, un altro B&B che fungeva da casa del piacere

0
33

 Un’altra casa di piacere nella città di Velletri è stata scoperta dai carabinieri della Compagnia di Velletri, che hanno arrestato due coniugi di 60 e 63 anni, gestori di un bed and breakfast situato nella zona sud del centro abitato. Analogamente a quanto scoperto soltanto pochi giorni fa in un’altra operazione, anche questa volta nella struttura erano state affittate due stanze a due persone (un uomo ed una donna di 29 e 37 anni, di nazionalità romena e peruviana) che vi si prostituivano.

I carabinieri, avuta notizia della presenza in città della casa del piacere, durante lunghe ore di appostamento hanno potuto accertare un’intensissima frequentazione del locale da parte di decine di clienti, che vi si recavano nell’arco delle ore diurne. Si è potuto appurare così anche il fatto che i due gestori della struttura percepivano, oltre all’affitto dei locali, anche parte dei proventi dell’attività di meretricio, riscuotendola puntualmente ogni volta che il cliente andava via.

L’attività era particolarmente redditizia: al momento del blitz, sono state eseguite le perquisizioni che hanno premesso di sequestrare circa 1800 euro, oltre a copioso materiale comprovante inequivocabilmente l’attività contestata. Il gestore della struttura è stato trovato in possesso di 170 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuti essere la percentuale riscossa su ogni cliente ricevuto.

La struttura interessata è stata sequestrata ed entrambi i coniugi arrestati.