Colleferro, corse ridotte: è caos al Cotral

0
30

 Mezzi fatiscenti senza un ufficio che provveda alla loro manutenzione. E’ questa in estrema sintesi la problematica esposta ieri dalla organizzazioni sindacali all’assessore ai trasporti regionale Francesco Lollobrigida intervenuto alla riunione convocata al Comune di Colleferro, a cui hanno partecipato anche i sindaci di di Artena, Gavignano, Gorga, Montelanico, Segni, le RSU del Deposito Cotral di Colleferro e due autisti, in rappresentanza della categoria. L’emergenza del momento è, secondo quanto riferito dagli amministratori intervenuti all’incontro, “la mancanza di un’autofficina per la manutenzione del parco macchine, chiusa lo scorso dicembre a seguito di irregolarità amministrative riscontrate dall’Asl, ispettorato al lavoro”. Inevitabili le ripercussioni sulle corse. Il deposito di Colleferro è dotato di sessanta mezzi ma fuori ne possono uscire quotidianamente all’incirca una cinquantina con una soppressione media di 15 corse giornaliere. Notevoli i disagi ai pendolari che hanno manifestato più volte  le proprie lamentele in Comune. 

«Ho rinunciato a prendere l’autobus al mattino presto – dice Stefano, studente pendolare – E’ inconcepibile che in un paese civile, in cui tutti paghiamo le tasse, non si rispettino i diritti dei pendolari. E poi ci dicono di non prendere la macchina per contribuire al benessere ambientale della città.»

Rassegnati e indignati i lavoratori Cotral. «L’autofficina svolge un ruolo molto importante in questi depositi – dicono alcuni autisti che hanno assistito all’incontro di ieri – Non sappiamo dove svolgere giornalmente il nostro lavoro anche banale di autofficina. L’altro giorno ad esempio – continuano – un autobus non è potuto partire perché il tergicristalli non funzionava. Fuori pioveva ed è stato così impossibile ripararlo. Siamo costretti a degli enormi sacrifici in  una situazione lavorativa ormai al collasso. La Regione e chi di dovere – concludono – facciano subito la loro parte».


 

                                                                                                         Carmine Seta