Facevano affari con aste giudiziarie: un caso anche in zona Nomentana

0
29

 Si spacciavano per intermediari immobiliari, offrivano alle loro vittime facilitazioni per potersi assicurare immobili alle aste giudiziarie, ma era soltanto una truffa, della quale sono rimaste vittime diverse persone, a Roma e provincia. Una delle vittime ha però denunciato tutto ai carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Frascati che, a seguito di complesse indagini, li hanno smascherati e denunciati. Si tratta di cinque persone (quattro uomini e una donna) che, offrendo il miraggio di appartamenti da comperare a buon prezzo alle aste giudiziarie, mediante una serie di raggiri, copiosa documentazione del Tribunale abilmente falsificata e la complicità di altri soggetti spacciatisi, via via, come curatori fallimentari, avvocati e agenti immobiliari, hanno intascato, nell’ultimo anno, mezzo milione di euro da ignare vittime. Per ora i casi accertati sono tre, due in zona Appia Nuova e uno in zona Nomentana, ma gli inquirenti di Frascati non escludono che possano esserci state altre vittime che non hanno ancora sporto denuncia. I cinque sono stati denunciati dai carabinieri e dovranno rispondere di truffa aggravata e falso.