A via Ruini un ritrovamento archeologico blocca i lavori per la costruzione dei box

0
25

 Alcuni cittadini la chiamano "provvidenza", fatto è che la costruzione dei box di via Ruini, nel quartiere di Colli Aniene, ha subito un nuovo stop a causa di un ritrovamento archeologico. Giorni fa, infatti, durante gli scavi propedeutici alla costruzione dei parcheggi interrati sono emersi dei resti antichi, risalenti probabilmente all\’età precristiana. Un via vai di cittadini incuriositi si affacciano nell\’area recintata e fanno le loro supposizioni. «Secondo me è una domus, quelle sembrano delle stanze». «Dici? – risponde un altro – Può essere, comunque ho la sensazione che, proseguendo con gli scavi, possa emergere dell\’altro». Sorridono i cittadini che si erano opposti alla costruzione dei box: «Sembra quasi un segno del destino – affermano – fino ad ora hanno sempre ignorato le nostre richieste. Ora però non si può più far finta nulla. Le verità – ironizzano i cittadini- emergono sempre!».  E mentre impazza tra i curiosi il desiderio di sapere cosa ci sia sotto via Ruini, una ragazza interviene risoluta. «Ora mi auguro che venga scongiurata del tutto l\’ipotesi della costruzione. Credo che la cosa più opportuna da fare, per tutelare il ritrovamento e riqualificare l\’area, sia creare un sito archeologico con la possibilità di visitarlo, come già avviene in altre aree del Municipio».


                                                                                                                           Alessia Maestà