Strage di via Montanari: otto anni a Perrini, sette e quattro mesi per Cresta, cinque per Pignoloni

0
133

 Otto anni per aver ucciso cinque persone. È la massima pena inflitta dal giudice per uno dei tre imputati per la strage di Fiumicino. Era il 26 febbraio 2008 quando tre auto piombarono a folli velocità su due mamme e tre bambine che aspettavano il passaggio dello scuolabus, su via Geminiano Montanari, quartiere Le Vignole. Ieri è arrivata la sentenza nel Tribunale di Civitavecchia e una limitata giustizia per le famiglie delle vittime. Otto anni per Simone Perrini, sette e quattro mesi per Alessandro Cresta, giovani di 23 anni, cinque per Pierluigi Pignoloni, 46 anni. Il giudice Giovanni Giorgianni ha accolto in pieno le richieste avanzate dal pm Pantaleo Polifemo, anche aumentando la pena per il 46enne di un anno. A spingere, forse il giudice a decretare le condanne, la dinamica e le velocità tenute dalle tre auto su quella strada urbana e stabilite dalle perizie: Perrini sulla sua Stilo a 155 chilometri orari invade la corsia opposta, impatta contro il Suv del Pignoloni che va a 120, sbanda e finisce contro la Golf del Cresta che travolge le cinque donne a 157 chilometri orari. “Una giustizia solo parziale”, dicono i familiari di Marzia Micarelli, 36 anni, Jessica Merlini, 14, Rozica Ciobanu, 36 anni e le sue due figlie, Ioana e Bianca, 13 e 7. “Siamo, se si può dire, soddisfatti, ma otto anni per aver ammazzato cinque persone, è ridicolo, ma è il massimo che si poteva ottenere”, dice Giuseppe Filippone, marito di Marzia. Altra decisione quasi unica in casi come questi: ritiro delle patenti per quattro anni per i due giovani e tre per il 46enne. il giudice ha infine escluso il Comune di Fiumicino da possibili risarcimenti, stabiliti invece per tutte le altre parti lese.

È SUCCESSO OGGI...

Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Movida tossica a Roma: blitz dei carabinieri

Sedici spacciatori arrestati e centinaia di dosi di droga sequestrate. Hashish, marijauana, cocaina, ketamina e MDMA, tra le altre. È il bilancio dell’intensa attività antidroga eseguita dai carabinieri del comando Provinciale di Roma. L'ennesima...
roma san giovanni farmacia rapina tatuaggio

Rapina farmacia a San Giovanni: tradito da un tatuaggio

I carabinieri della stazione Roma San Giovanni hanno arrestato un romano cinquantenne ritenuto responsabile di aver commesso, lo scorso 8 marzo, una rapina a mano armata in una farmacia di via Corfinio, nel quartiere...
videocamera furti borse cellulari alberghi roma

Il trucco per rubare borse e cellulari: videocamera svela come agivano

Operava negli alberghi del centro di Roma. Erano una vera e propria gang latino americana. Rubavano borse e oggetti di valore agli ospiti degli alberghi. E il modus operandi era sempre lo stesso. La...
tuscolano

Crolla terrazzo di un palazzo al Tuscolano: grave un uomo

Dramma al Tuscolano, questa domenica mattina. Il terrazzo di un palazzo è improvvisamente crollato. Un uomo che stava stendendo i panni ad asciugare al sole è rimasto gravemente ferito. L'episodio è accaduto in via...
corda impiccato genazzano suicidio

Orrore a Genazzano: si impicca all’albero del suo giardino

Attimi di terrore negli occhi di alcuni passanti. Un uomo, ancora vivo, penzolava impiccato a un albero. Immediatamente hanno chiamato il 112 e, miracolosamente, l'aspirante suicida è stato salvato. Lo scioccante episodio è accaduto...