Pomezia, finto poliziotto rapinava i turisti

0
21

 Si era spacciato per appartenente alle forze dell’ordine un pluripregiudicato iraniano di 35 anni, F. H., e con questa falsa identità da gennaio scorso era riuscito a mettere a segno diverse rapine ai danni di ignari turisti. Ad arrestarlo, nella mattinata di sabato, sono stati gli agenti della polizia di Stato del commissariato Viminale insieme al personale del commissariato di Castel Volturno che, al termine delle indagini, sono intervenuti con un blitz in un residence di Pomezia dove lo hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria con l’accusa di estorsione. I poliziotti inoltre hanno anche ritrovato in un parcheggio del residence dove l\’uomo alloggiava due autovetture, prontamente sequestrate: un\’Alfa Romeo 156 ed una Volvo, che erano state segnalate perché utilizzate dall’uomo per darsi alla fuga. All\’interno dell\’Alfa Romeo è stato ritrovato anche un falso tesserino usato da F.H., e all\’interno della sua stanza gli agenti hanno rinvenuto gli effetti personali di alcune vittime. Ma gli agenti non si sono fermati qui e nell’ambito dell’operazione denominata “falsi poliziotti” hanno effettuato nuove indagini, che nella giornata di domenica hanno portato all’arresto di altri 6 cittadini iraniani, tutti inottemperanti al decreto d\’espulsione, rintracciati all\’interno dello stesso residence pometino dove era stato trovato F.H. Ai 6 per il momento è stata contestata la mancanza del permesso di soggiorno. Le indagini in corso da parte della Polizia di Stato poi accerteranno eventuali loro responsabilità nell’attività di estorsione che effettuava F.H.