Rocca Priora, carabinieri bloccano stalker che perseguitava la sua ex anche in rete

0
24

 I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati hanno messo fine all\’incubo di una giovane ragazza dei Castelli Roman, perseguitata ormai in maniera incessante da un giovane che aveva avuto tempo una relazione sentimentale molto breve con la stessa ragazza. Dopo la delusione d\’amore, però, è subentrata nel ragazzo una rabbia sempre maggiore nel vedersi "sfuggire" una persona importante e così c\’è stata un\’escalation di episodi che hanno condotto i militari ad arrestare il 25enne italiano, residente a Rocca Priora, con l’accusa di stalking. Il ragazzo, da circa due anni, aveva iniziato una vera e propria opera di persecuzione nei confronti della sua ex fidanzata, una ragazza di 22 anni, tale da indurla in un profondo e persistente stato di ansia e paura. Le molestie da parte del 25enne si erano tradotte in sms, telefonate a tutte le ore del giorno e della notte, continui pedinamenti, appostamenti sotto casa e post pubblicati sulla bacheca di Facebook. Lo stalker, in passato, era arrivato addirittura ad introdursi più volte nell’abitazione della ragazza in assenza dei proprietari, lasciando segni inequivocabili del suo passaggio, e non contento aveva addirittura inserito il numero di telefono e la fotografia della vittima in diverse chat erotiche. Negli ultimi due mesi, in particolare, lo stalker aveva reso invivibile l\’esistenza della sua "vittima". L\’incubo della 22enne castellana è finito nella serata di giovedì quando il 25enne è stato bloccato dai Carabinieri mentre stava tentando di forzare la serratura la portiera dell’autovettura della giovane donna che, terrorizzata, si era barricata al suo interno, mentre l\’uomo sbraitava con urla, calci e pugni per farla uscire. Ieri il processo per direttissima per il 25enne e il primo giorno "di una nuova vita" per la ragazza.