Stupro Guidonia, l\’accusa
chiede 16 anni per i quattro imputati

0
24

 Sedici anni di reclusione. Questa la richiesta fatta ieri dal pm Filippo Guerra per il "branco", i quattro romeni che aggredirono e violentarono una giovane coppia di fidanzati il 21 gennaio scorso a Guidonia, in via della Selciatella. Mirel Huma, Ciprian e Lucian Trinca e Cristian Coada sono accusati di violenza sessuale di gruppo, sequestro di persona, lesioni aggravate e rapina a mano armata. Nell\’udienza di oggi, il giudice dell\’udienza preliminare Elvira Tamburelli, che processa con rito abbreviato i quattro romeni, pronuncerà la sua decisione dopo l\’intervento dei difensori. Tamburelli inoltre stabilirà anche il giorno in cui, per l\’accusa di favoreggiamento, sarà processato Mugurel Goia, che ha scelto di essere processato con rito ordinario. Resta invece impregiudicata per un difetto di notifica, la posizione di un altro imputato per favoreggiamento, Anton Barbu, la cui posizione è stata stralciata oggi dal fascicolo principale. Secondo l\’accusa sono proprio questi ultimi ad aver favorito la momentanea fuga del branco dopo l\’aggressione alla giovane coppia. Nella circostanza il ragazzo fu aggredito, picchiato e poi chiuso nel bagagliaio mentre la ragazza fu violentata dai quattro aggressori. Secondo l\’accusa, grazie all\’aiuto di due connazionali, Mugurel Goia e Ionut Barbu i quattro romeni riuscirono a fuggire e a far perdere le loro tracce. Dopo alcuni giorni di latitanza i 4 furono rintracciati e arrestati insieme con i due connazionali che li avevano aiutati a nascondersi. 


                                                                                                                 Stefano Crocco