Nettuno, campionessa di softball muore dopo assurdo incidente

0
47

 Era una delle migliori ricevitrici del softball italiano, Monia Cardinali, la ragazza ventisettenne di Nettuno morta in un assurdo incidente stradale sulla Pontina. Stando ai rilievi effettuati dai carabinieri di Aprilia, la sua Fiat 600 due notti fa si è ribaltata uscendo sulla Pontina dallo svincolo della Selciatella. Forse la rampa presa ad alta velocità o forse un guasto del veicolo hanno causato il sinistro, che in un primo momento non le aveva procurato nessun danno serio. Monia era riuscita ad uscire dall’abitacolo solo con qualche contusione, con l\’intenzione di chiedere aiuto, ma mentre era ancora vicina alla sua auto, una Fiat Punto l’ha travolta e la ragazza è stata sbattuta a terra, riportando gravi lesioni. La giovane è morta all’alba di martedì all’ospedale S. Maria Goretti di Latina. Il softball, sia in serie A1 con il Terre Sarde Nuoro, sia in A2 con i Black Angels Nettuno era stato per Monia Cardinali una grande passione. Ma le aveva dato anche una delle tante delusioni che possono abbattere i giovani di talento come lei. Secondo i parenti, Monia nel 2006 doveva essere premiata come migliore ricevitore del campionato italiano di softball, ma una modifica al regolamento fatta dalla Fibs le tolse l’atteso riconoscimento. Cosa che le fece abbandonare Nuoro, serie A1 e Nazionale per ritornare a Nettuno, la città che oggi la piange.