Tivoli, ambulante abusivo scappa dai vigili e finisce nel fiume

0
27

 Per sfuggire ai controlli dei vigili urbani si è gettato nella scarpata della sponda del fiume Aniene e per tirarlo fuori sono dovuti intervenire i vigili del fuoco. E’ accaduto ieri mattina a Tivoli, sotto gli occhi di centinaia di persone, tra i banchi del mercato che ogni mercoledì si tiene al lunganiene Peppino Impastato.

Alcuni agenti della polizia locale di Tivoli stavano effettuando dei controlli contro l’abusivismo commerciale disposti dall’Amministrazione comunale quando hanno fermato un ambulante senza permesso di ambulante, sequestrandogli la merce.

Quando l’uomo, un cittadino di nazionalità marocchina di 32 anni senza permesso di soggiorno, ha capito che sarebbe stato accompagnato in caserma per le procedure obbligatorie di espulsione, è riuscito a sfuggire agli agenti abbandonando la merce ed è corso via. A quel punto alcuni cittadini presenti, vedendo gli agenti rincorrere l’uomo, hanno cercato di bloccarlo e l’ambulante allora è saltato nella vegetazione, verso la riva del fiume, finendo nella scarpata, a poca distanza dall’acqua, sezna riuscire a tornare indietro. Allora gli agenti hanno dovuto chiedere l’intervento dei vigili del fuoco, i quali hanno recuperato l’uomo dalla scarpata, che è stato poi accompagnato in ospedale e poi messo a disposizione dell’autorità giudiziaria