Anzio, abusa della figlia da quando ha tre mesi

0
34

L’accusa è terribile: violenza sessuale sulla figlia fin da quando aveva tre mesi. Per questo R.Z., che oggi ha 70 anni, è stato condannato dal gup di Torino Edomondo Pio a 5 anni e 4 mesi di reclusione. Gli agenti del commissariato di polizia di Anzio, città dove R.Z. abita attualmente, ieri gli hanno notificato l’ordine di carcerazione. Secondo l’accusa, il padre avrebbe violentato la bambina nel 2003, quando lei era appunto una neonata, e la famiglia viveva nella provincia di Torino. Per questo l’uomo è stato giudicato dal Tribunale del capoluogo piemontese. Ma sembra che le violenze siano proseguite anche dopo il ritorno di padre, madre e figlia nel Lazio, ad Anzio. E\’ stata la moglie dell\’uomo, che ha circa 25 anni meno di lui, a presentare denuncia alla Questura di Roma, affermando di aver trovato dei peli pubici nel pannolino della figlia. Poi, all’avvio dell’inchiesta, la donna aveva ritrattato. Le indagini sono però andate a avanti e sembra che delle intercettazioni telefoniche siano state decisive per ricostruire i fatti. R.Z. era stato giudicato mentre era a piede libero, e la bambina era rimasta con la famiglia. Il pm  Livia Locci, della Procura di Torino, ora sta valutando anche la posizione della mamma della bambina rispetto alla sua conoscenza di quanto accadeva nella loro casa.