Velletri, il Consiglio muove i primi passi verso il dissesto

0
108

 S’è giocato a rimpiattino, l’altra sera, nel Consiglio comunale che ha dato il là alle procedure del dissesto finanziario. Una pagina nera, per la città di Velletri, che i politici hanno vissuto rimpallandosi le accuse sulla responsabilità. Improntato al realismo, non senza barlumi di fiducia, l’intervento del sindaco Fausto Servadio, che con la sua relazione ha preceduto la discussione sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio. Dall’opposizione forti critiche all’operato di una maggioranza accusata di non essere stata all’altezza della situazione e di aver fatto confusione sui conti. Da qui la richiesta, non accettata, di prorogare di almeno 20 giorni la discussione sugli equilibri, tentando, proprio in extremis, di salvare il salvabile. Ben più pragmatico il primo cittadino, che ha rispedito al mittente le accuse di un centrodestra ritenuto il principale artefice dell’attuale sfacelo economico.

“Nonostante le iniziali difficoltà – ha premesso Servadio –  abbiamo proceduto alla riduzione della spesa corrente, razionalizzando gli spazi e presentando la disdetta di diversi fitti passivi. L’attività non si è di certo conclusa – ha aggiunto – e i benefici li avremo non prima del 2010. Alcune operazioni esecutive nei confronti dell’ente comunale hanno aggravato una situazione già critica, ma Velletri ripartirà proprio dal dissesto, un atto che ho cercato di evitare sino all’ultimo, ma che ora rappresenta la soluzione migliore per la rinascita della città”.

“State giocando coi numeri ed il Prefetto lo confermerà”: dura la reazione dell’opposizione, che per bocca di Gianni Cerini ha messo in rilievo la mancata presentazione del Consuntivo, con la conseguente impossibilità, “in assenza di numeri certi”, di poter condividere le procedure di dissesto. “Ci sono molti aspetti contraddittori in quello che dice l\’Amministrazione – ha riferito il capogruppo dell’Udc Gian Luca Trivelloni – visto che a distanza di tre mesi le cifre si sono modificate in maniera esagerata”.

Dopo un batti e ribatti protrattosi per ore la seduta si è conclusa con l’approvazione della delibera da parte della maggioranza e l’astensione corale dell’opposizione.

Daniel Lestini

È SUCCESSO OGGI...

Trovato morto nel cortile di casa: giallo all’Eur

Si tinge di giallo la vicenda della morte Daniele Stoppello, avvocato da sempre vicino alla comunità Glbt ritrovato morto nel cortile del suo palazzo, in via Cesare Pavese. Sul caso che ha fatto il giro...
roma

“Aiuto, c’è una rapina nel mio negozio”. Mattinata di paura a Roma

Grazie a una efficace comunicazione tra gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Primavalle e  i commercianti della zona, non è riuscita a farla franca, il malvivente che ierisera, pistola alla mano, ha consumato rapina...

Roma, gli immigrati puliscono le strade e chiedono integrazione

C’è chi la solidarietà se la va cercando rendendosi utile socialmente e non elemosinando davanti ai negozi su postazioni ormai divenute fisse. Come nel caso che vogliamo citare oggi. Da un po di tempo...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

San Basilio, duro colpo dei carabinieri alla piazza di spaccio

E’ un duro colpo alle piazze di spaccio nel quartiere San Basilio quello assestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro che hanno individuato un’abitazione utilizzata come centro di stoccaggio della droga...

Ucciso altrove e abbandonato. L’identità e i dettagli dell’omicidio vicino Palestrina

Si chiamava Victor Istrate e aveva precedenti per reati contro il patrimonio il cadavere scoperto stamattina a Castel San Pietro Romano, a confine con Palestrina in via Facciata Soldati. La vittima è un romeno e risulta...