Prigioniero da due mesi in Tunisia

0
86

 Chiuso da due mesi in carcere solo per essere stato trovato in possesso di hashish.

E’ successo a Monastir, in Tunisia, dove S.L., diciannovenne di Cave, si era recato in vacanza in compagnia di un suo amico coetaneo di Palestrina. L’arresto è avvenuto in una discoteca ed è stata eseguito dalla polizia locale che ha trasportato il giovane nel carcere di Mousse, terza città per grandezza del paese africano. Qui è rimasto in isolamento quattro giorni prima di poter vedere un suo familiare. I tempi della giustizia tunisina sembrano prolungare ulteriormente il soggiorno del ragazzo.

Due le udienze finora tenute e l’unico risultato raggiunto è stato un miglioramento delle condizioni di trattamento. Amici e conoscenti stanno diffondendo in ogni modo la notizia che ha fatto ormai il giro delle pagine web.

Il sindaco ci ha confermato  che la prossima udienza sarà tenuta il prossimo 30 settembre.

«Spero per la famiglia e gli amici tutti – dichiara Massimo Umbertini – che sia l’ultima udienza e che il nostro concittadino possa tornare finalmente a casa sua.» Il caso è per ora in mano alla Farnesina che sta portando avanti le operazioni di rimpatrio. Casa Luzzi è vuota.

I genitori sono in Tunisia vicino al figlio e sperano di riportarlo a Cave il più presto possibile.

È SUCCESSO OGGI...

Trentasei anni. Ed è sempre Estate Eretina

Si apre il sipario sulla trentaseiesima edizione dell’Estate Eretina. La tradizionale rassegna culturale estiva, organizzata dall’Assessorato alla Cultura e dalla Fondazione culturale ICM Monterotondo, prende il via il prossimo 11 luglio (ore 18.00) presso...
Allarme a Santa Marinella, cisterna da 28mila kg disperde sostanza altamente tossica e corrosiva

Allarme a Santa Marinella, cisterna da 28mila kg disperde sostanza altamente tossica e corrosiva

Allarme nel comune di Santa Marinella nella sera di ieri, giovedì 22 giugno. Dalle ore 23.40 le squadre del Comando di Roma vigili del fuoco sono infatti intervenute nell'area di servizio Tirreno Ovest dell'Autostrada...

Stazione Tiburtina: immigrato aggredisce brutalmente un commerciante

Ancora un’aggressione alle stazioni di Roma e questa volta a farne le spese un semplice commerciante. Era nel suo negozio, nella sua attività. Aveva aperto da poco tempo un bar di fronte la Stazione...

Castelli Romani, chiusa una casa di riposo illegale

Non aveva ricevuto alcuna autorizzazione per avviare la sua attività, dall’autorità competente, e così, è finito nei guai il titolare di una casa di riposo per anziani a Lanuvio. Quando gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di...
Civitavecchia

Viabilità, riapre al traffico via Aurelia

Riapre al traffico via Aurelia all’intersezione con via Gregorio XI. Terminati i lavori di ripristino del manto stradale dopo il cedimento di una parte dell’asfalto lo scorso 20 maggio che aveva necessitato la restrizione...