Velletri, tossicodipendente estorceva soldi alla sorella per drogarsi

0
31

Nella serata di martedì i Carabinieri della Stazione di Lariano e del Nucleo Operativo della Compagnia di Velletri hanno arrestato in flagranza di reato il pregiudicato L.E., 32 anni di Velletri. L’uomo, un tossicodipendente, è stato sorpreso mentre per l’ennesima volta tentava di estorcere alla sorella del denaro. Il giovane era già noto alle forze dell’ordine per il suo carattere estremamente violento e prevaricatore, oltre che per alcuni precedenti penali inerenti il patrimonio e le sostanze stupefacenti. Da diverso tempo estorceva alla sorella del denaro probabilmente per acquistare la sostanza stupefacente di cui è abituale consumatore. Quando la donna non aveva possibilità di accontentarlo, non contento, la sottoponeva a minacce di morte e violente percosse. Già nella serata di lunedì, al culmine dell’ultimo litigio, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile erano intervenuti  bloccando l’uomo per strada mentre guidava sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e con patente sospesa. Martedì sera, però, l’epilogo di questa triste storia. L’uomo ha preteso dalla sorella 200 euro e l’ha minacciata di morte se non li avesse ottenuti entro la serata stessa. La donna si è ovviamente rivolta ai Carabinieri, che hanno atteso l’arrivo dell’uomo e lo hanno tratto in arresto in flagranza di reato mentre ancora stava inveendo contro la sorella.

Il giudice nella mattinata di ieri ha convalidato l’arresto ed ha disposto la custodia cautelare in carcere in attesa del processo, che si terrà allo scadere dei termini chiesti dalla difesa.