Palestrina, coniglio bastonato per gioco

0
30

 Le Sagre di paese, si sa, conservano il fascino delle tradizioni, ed è ancora più vero quando si tratta di feste dal sapore religioso in cui l’allegria della ricorrenza si mescola alla gioia dell’incontro e della comunione tra i fedeli.

La festa di Santa Rosalia, che si è celebrata domenica 30 Settembre nella piazza della Chiesa dedicata alla Santa è stata però funestata da uno spiacevole episodio.

«Il tradizionale gioco della “pignatta” è stato organizzato inserendo all’interno del sacco da abbattere con il bastone un coniglio vivo. Ed ecco che adulti e bambini hanno avuto il  discutibile piacere di scagliare bastonate sull’animale.

Fortunatamente il sacco si è aperto sotto i colpi ricevuti ed il coniglio ferito, terrorizzato ed insanguinato è caduto a terra dove sarebbe stato ulteriormente ferito dalla folla se una ragazza non l’avesse raccolto e portato da un veterinario che ha provveduto a salvarlo». Il fatto è stato riportato dall’associazione di tutela degli animali AmiCOniglio alla sezione Ambiente del Codici che ha provveduto a sporgere denuncia.

Sull’episodio è voluto intervenire il sindaco di Palestrina che ha voluto prendere le distanze da quanto accaduto.

«Credo sia stato un atto irresponsabile e stupido da parte degli organizzatori della festa – dichiara il sindaco di Palestrina Rodolfo Lena – Non ero purtroppo presente in città al momento dell’accaduto ma come rappresentante comunale intendo condannare l’atto spregevole perpetrato ai danni dell’animale. L’amministrazione comunale – aggiunge il sindaco Lena – si esprime all’unanimità contraria a qualsiasi atto lesivo di persone e animali e adotterà tutti gli strumenti necessari affinché quanto accaduto non si ripeta più.»