Velletri, la guardia giurata dovrà rispondere di omicidio colposo

0
113

 Doveva essere una serata come tante. Il ritorno dal lavoro, la cena insieme e poi fuori, chissà dove, a distrarsi, a divertirsi, come qualsiasi ragazzo della loro età. Doveva, ma non è stato cosi, visto che quello che doveva essere un sabato come tanti si è trasformato in quello che ha segnato la loro vita, distruggendola, per sempre. A farne le spese, Chiara Corradini, che proprio due giorni dopo avrebbe compiuto 26 anni. Ad ucciderla il suo fidanzato, Enrico Proietti, che poco dopo le 19.30 si è ritrovato a vestire, in maniera del tutto accidentale, i panni dell’inatteso killer. La tela di un quadro apparentemente idilliaco è stata quindi squarciata da un colpo che ha tolto ogni colore a quella che doveva essere una storia d’amore che dopo oltre un anno di fidanzamento era ormai prossima a culminare nel grande passo del matrimonio. Chiara Corradini non ha potuto nulla, contro quel fendente che l’ha colpita in testa, uccidendola sul colpo. A far partire il proiettile, inavvertitamente, proprio il suo fidanzato, una guardia giurata di 24 anni, in servizio per la Security Line. Un proiettile fuoriuscito da una semiautomatica, calibro nove per diciannove, cosi come riferito dagli inquirenti, che propendono in toto per l’accidentalità dell’accaduto. Una villetta a due piani in via delle Fosse, proprio a due passi dalla Caserma dei Carabinieri, ha fatto da cornice alla tragedia. Dai rilievi degli uomini del nucleo investigativo dell’Arma, tutto va nella direzione della tragedia, sebbene il giovane sia stato tradotto nel Carcere di Velletri dalla mattinata seguente con l\’accusa di omicidio colposo. Una tragedia nella quale la disattenzione e quel pizzico di imprudenza hanno fatto il resto. Diverse le testimonianze rilasciate a poca distanza dal dramma, testimonianze che ora saranno vagliate dal Pm Giuseppe Strangio, cui sono state affidate le indagini. Da queste molto probabilmente non sortiranno effetti clamorosi: nessuno screzio tra i ragazzi, solo un amore distrutto da un istante che ha mutato per sempre il copione della loro vita.

Daniel Lestini