Colleferro , Del Prete si dimette in polemica con Cacciotti

0
94

Sarà pur vero che il centrodestra a Colleferro si rafforza alle europee, ma è anche vero che la giunta Cacciotti manifesta preoccupanti scricchiolii su temi a dir poco vitali per la collettività del territorio. L\’assessore Mario Del Prete infatti rimette al sindaco la sua delega all\’ambiente e dissocia così le politiche del Partito del Cuore dall\’operato della giunta. Nella sostanza l\’accusa è di immobilismo, se non di incapacità del sindaco, ad affrontare le tematiche ambientali che negli ultimi mesi hanno assunto rilevanza regionale e nazionale, in una delle zone ecologicamente più disastrate del nostro Paese. Se alle dimissioni di Del Prete si aggiunge l\’ira di Carella per il progetto di centrale turbo gas e la rabbia, che in verità dovrebbe essere non solo sua, ma della popolazione, per  il rifiuto del ministro Scajola di incontrare su questo tema una delegazione colleferrina, di carne al fuoco, anzi di puzza di bruciato, ce n\’è molta e tale da scuotere l\’imperturbabilità di Cacciotti. Sulle motivazioni di Del Prete è sufficiente leggere la sua lettera anche se è nostra impressione che queste dimissioni sottendano aspetti politici ancor più rilevanti. Fra l\’altro, e nella lettera non se ne parla, proprio quelli che riguardano il futuro di Gaia, ormai destinata al miglior offerente a discapito del polo pubblico regionale auspicato da più parti. Ed è evidente che proprio sui rapporti con l\’attuale dirigenza del consorzio, pesa come un macigno la responsabilità del sindaco. Perchè Cacciotti con tutto il peso del suo ruolo istituzionale e la rilevanza delle quote del comune nel consorzio stesso, non ha aderito alla richiesta del partito del Cuore e di altri nel chiedere a Scajola le dimissioni del commissario subito dopo le note vicende giudiziarie dei termovalorizzatori? E poi, qual è la posizione del sindaco rispetto al progetto della centrale turbogas che non verrebbe certo ad alleggerire l\’equilibrio ecologico del territorio? Ed infine, quali sono stati i passi immediati dell\’amministraszione per sollecitare la bonifica di un territorio che versa ormai in una situazione di vera e propria emergenza? Le dimissioni di Lo Prete e la posizione del partito del Cuore sono solo il tassello di una partita  alla quale manca, almeno per ora, il giocatore più importante, ovvero la pubblica opinione.

 

                                                                                                                                                            G.L.

È SUCCESSO OGGI...

inquilini-condomini-condominio-palazzo-px casilina

Casilina, incubo in un condominio: roghi, minacce di morte, droga e violazioni di domicilio

Teneva sotto scacco i condomini di un comprensorio di via Casilina, con le sue prepotenze che andavano dal furto e danneggiamento allo stalking. L'uomo, un romano di 34 anni, è stato arrestato dalla polizia...

Ostia Antica, anziana derubata dalla badante: ecco cosa faceva

I Carabinieri della Stazione di Roma Ostia Antica e della Stazione di Roma Acilia, hanno arrestato una donna romana, di 47 anni,  per furto aggravato ai danni dell’anziana alla quale faceva da badante. Già da...

Subiaco, pusher arrestato nel parco comunale

Ieri pomeriggio, nel corso di un’attività antidroga, i carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Subiaco hanno arrestato un 32enne del posto, nullafacente, già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di spaccio di sostanze...
pompieri capannelle suicidio

Capannelle, precipita dal terzo piano: gravissimo

Tragedia sfiorata, oggi, a Roma, nella zona di Capannelle. Intorno a mezzogiorno un uomo è precipitato giù dalla finestra di un appartamento al terzo piano di una palazzina di cinque piani. Sul posto, in...

Spari nella notte, un morto in strada

Un albanese di 43 anni è stato colpito da 4 colpi d’arma da fuoco, alle gambe ed al torace, che ne hanno causato la morte. É accaduto verso le 23 di ieri sera a Roma in...