Sport/Calcio a 5 l\’Ariston Colleferro non si iscrive al campionato

0
139

Dopo oltre dieci anni di onorata “carriera” finisce la bella avventura dell’Ariston Colleferro. Il patron Valerio Mandova ha, infatti, deciso di non iscrivere la squadra al prossimo campionato di serie C2, dopo aver ottenuto sul campo tante vittorie e tante soddisfazioni. Ultima solo in ordine temporale la bella stagione di quest’anno chiusa con un meritatissimo quarto posto.

Ma come mai questa decisione? «Nei nostri programmi c’era l’intenzione di fare al massimo un altro campionato e poi di chiudere – spiega Valerio Mandova –. Ma per diversi motivi abbiamo deciso di anticipare i tempi. Sicuramente hanno influito su questa decisione il crac all’interno dello spogliatoio a metà stagione e ciò che è accaduto nel derby di ritorno con il Città di Colleferro».

«Ho pensato – prosegue Mandova – all’immagine negativa che avrebbe potuto vedere mio figlio se fosse venuto alla stracittadina come mi aveva chiesto, ma per fortuna che non l’ho portato. Noi come società siamo sempre stati molto attenti al comportamento, per noi è fondamentale e certi atteggiamenti sono intollerabili oltre che antisportivi. Sia in campo che fuori ci vorrebbe più fair play». 

Il patron rossonero conclude: «La delusione maggiore è arrivata dai giocatori di Colleferro, che invece speravo potessero essere la nostra base solida. In ogni caso mi spiace molto chiudere con il calcio a 5, ma la decisione era inevitabile».

E’ giunta l’ora quindi di appendere gli scarpini al chiodo, avendo in bacheca una Coppa Lazio di serie D, un campionato vinto nella stessa categoria e tanti buoni risultati ottenuti sui numerosi campi di calcio a 5 calpestati. Si chiude un ciclo, si spengono i riflettori su una società che però nel suo piccolo ha scritto un pezzo di storia del “calcetto” locale.

 

È SUCCESSO OGGI...

roma

Picchiata e minacciata a Roma: 37enne finisce in manette

Stanca dei litigi e delle continue percosse, aveva deciso di lasciare il compagno, trasferendosi fuori città presso dei parenti. Ma a causa di questa decisione, l`uomo era divenuto ancora più violento. Sono stati gli...

Ecco come due rom hanno cercato di aggirare un anziano a Roma

Da via Morgagni, due rom hanno seguito a distanza un anziano, si sono avvicinati allo stesso e, mentre uno dei malviventi lo ha afferrato con forza al braccio per trattenerlo, il complice, ha infilato...
acqua acea magliana

Emergenza acqua, Cia Roma: preoccupati per spettro razionamento, serve soluzione strutturale

C’è preoccupazione per la mancanza di soluzioni all’emergenza acqua nella Capitale, con il rischio concreto di razionamento drastico delle erogazioni da parte di Acea. Così si andrebbe ad aggravare una situazione già da bollino rosso,...
ladro di biciclette

Detenuto suicida a Rebibbia: è il terzo caso nei penitenziari

"Apprendiamo che un detenuto si è suicidato nel carcere romano del NC Rebibbia. Il reparto dove si è suicidato il detenuto e il G9. Si tratta del terzo suicido nelle carceri del Lazio.   In più...

Arrestato il ladro di biciclette dei vip

Era diventato l’incubo dei dipendenti Rai di viale Mazzini e non solo. Romano, 51 anni, l’uomo è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Ad occuparsi del caso, sono stati gli agenti della Polizia...