La terra trema ancora

0
93

 Ieri nuove scosse di terremoto. La più violenta, di magnitudo 5.3, ha fatto altre vittime in Abruzzo ed è stata avvertita poco prima delle 20 anche in provincia di Roma. Zingaretti a L\’Aquila: «Aiuteremo nella ricostruzione»

 

Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 5,3 della scala Richter ha fatto tremare la terra per circa venti secondi alle 19:48 di ieri. Il sisma ha provocato ulteriori danni in Abruzzo, dove è stato avvertito in maniera violenta sorprendendo i soccorritori al lavoro per cercare superstiti sotto le macerie, e ha fatto crollare la Chiesa delle Anime Sante: ci sono nuove vittime. Terrorizzati anche i residenti del Lazio e in particolare della provincia di Roma, dai Castelli ai quadranti nord, ovest ed est fino al litorale. Intere famiglie sono uscite in strada incredule temendo pericoli e danni all\’interno delle loro case. Nella capitale i centralini di vigili del fuoco e forze dell\’ordine sono stati intasati da centinaia di chiamate da parte di cittadini impauriti. La tensione resta alta.