Roma, beccato in un’auto rubata con 60 chilogrammi di hashish

0
122

Ieri mattina nel quartiere romano di Tor Vergata, gli agenti della squadra di polizia giudiziaria del compartimento polizia stradale per il Lazio, hanno arrestato un 29enne cittadino del Marocco, residente a Pescara.

L’AUTO RUBATA – L’uomo, a bordo di un’auto rubata lo scorso mese di novembre in Italia, guidava a forte velocità, attirando l’attenzione della polizia stradale che lo ha fermato nei pressi del Grande raccordo anulare. Al controllo gli agenti hanno subito constatato che l’auto era rubata, che le targhe apposte sul mezzo erano clonate e che l’assicurazione del veicolo era falsa.

PROFUMO DI BOROTALCO – La cosa che ha colpito gli agenti, però, era il forte profumo all’interno del veicolo, un misto tra deodoranti per auto e borotalco. In realtà, ben nascosta in una intercapedine isolata e sigillata con il silicone, vi era una valigia contenente circa 60 kg di hashish, confezionata in 574 panetti, e ben cosparsi di borotalco (sistema utilizzato per occultare, ai controlli di polizia, l’odore della sostanza).

MERCATO DELLA DROGA – L’uomo, che dalla Francia era venuto a rifornire il mercato romano della droga, ha terminato, invece, il suo viaggio nel carcere di Regina Coeli. L’autovettura rubata, le targhe clonate e la sostanza stupefacente sono state sequestrate.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]