Casa, rifugiati occupano ex sede Acea a Centocelle

0
89

Un gruppo di rifugiati politici e ai richiedenti asilo hanno occupato sabato sera uno stabile Acea in disuso a Centocelle, in via Tor De Schiavi. «La prima notte è trascorsa serena, il tempo‚ buono ma molto umido» ha detto un loro rappresentante.

Nel pomeriggio il Comune di Roma, attraverso l’assessorato al sostegno sociale e sussidiarietà, è intervenuto immediatamente per offrire un’alternativa abitativa legale agli occupanti. «Una soluzione che, tra l’altro, permette loro di restare insieme – spiega il Comune – La struttura è già pronta ad accogliere i rifugiati, che quindi possono trasferirvisi da subito.

Il personale dell’assessorato, su sollecitazione del gabinetto del sindaco Ignazio Marino, ha infatti espletato in tempi record tutte le procedure per il trasferimento, che può avvenire anche questa sera». Nel primo pomeriggio inoltre il vicesindaco, Luigi Nieri, ha parlato personalmente con il rappresentante dell’Unione degli inquilini, Massimo Pasquini, affinché questi trasferisca ai migranti le assicurazioni del Comune sulla assoluta adeguatezza della sede individuata.