Dramma della depressione: poliziotto e sacerdote si tolgono la vita

Due suicidi a distanza di poche. Residenti sotto shock

0
240

Giampaolo Manca, sacerdote di Viterbo, è stato trovato morto questa mattina dai suoi familiari nella chiesa di San Sisto. Il parroco si sarebbe tolto la vita ingerendo una grossa dose di antidepressivi, forse barbiturici. Manca ha lasciato un biglietto in cui spiega i motivi del gesto. Il prete, a quanto si apprende, soffriva di depressione.

SUICIDA ANCHE UN POLIZIOTTO – E la stessa motivazione avrebbe anche un altro caso di morte. Si è tolto la vita ieri sera nel suo appartamente di Viterbo con un colpo di pistola alla testa M.S., poliziotto di 52 anni. L”uomo, celibe e senza figli, era da anni in servizio in Prefettura. Sul caso stanno lavorando gli agenti della Questura. Non si conoscono al momento i motivi del gesto. Anche la Questura di Roma ha espresso vicinanza alla famiglia in questo momento.

SUICIDIO SUI BINARI – Investimento mortale lungo la linea ferroviaria tra Cassino e Roma. Ieri sera intorno alle 20.30, alla stazione di Tor Vergata, un uomo è stato travolto da un treno. Sul posto sono intervenuti la Polfer e la Polizia Scientifica, che si stanno occupando delle indagini. Si cerca di risalire all’identita” della persona, che era senza documenti, e di capire se si sia trattato di un incidente o di un suicidio.

DISAGI – Inoltre molti disagi questa mattina lungo la linea ferroviaria Roma-Viterbo, con ritardi e treni cancellati a causa di un furto di rame. Adesso la situazione, spiega una nota, “sta tornando progressivamente alla normalità”, dopo essere stata “rallentata dalle 6 alle 8.45″. Rubati circa 100 metri di cavi, fra le stazioni di La Storta e Cesano. Gli effetti sulla circolazione: 18 regionali hanno registrato ritardi fra 15 e 40 minuti, 10 treni sono stati cancellati e 7 hanno avuto limitazioni di percorso.

È SUCCESSO OGGI...