Guidonia, scoppia la rivolta degli africani

Il Governo rifiuta le loro domande e i rifugiati politici mettono a ferro e fuoco via Colleferro. Alta tensione

0
428

La protesta dei rifugiati politici arriva fino a Guidonia. La Questura di Roma ha notificato il diniego allo status di rifugiati politici a circa una settantina di cittadini africani, ospiti del Centro d’Accoglienza istituito presso il “Fabio Hotel” di Guidonia. Una decisione che ha mandato su tutte le furie il gruppo di immigrati che per tutta risposta hanno messo a ferro e fuoco via Colleferro. Cassonetti rovesciati e dati alle fiamme e poi blocco della circolazione. Nessun ferito ma è stata tanta la paura.

L’INTERVENTO DELLE FORZE DELL’ORDINE – Sono intervenuti la Polizia, i carabinieri e i vigili urbani. la protesta è scoppiata al rientro di un bus da Roma, dove avevano conosciuto l’esito delle loro domande. La protesta proseguirà anche nei prossimi giorni.

IL PROGETTO – L’Amministrazione comunale aveva aderito al progetto Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), che garantisce, attraverso i mezzi a disposizione degli enti locali, interventi di accoglienza integrata, che superino la mera distribuzione di vitto e alloggio, prevedendo, inoltre, misure di informazione, assistenza e orientamento.
Dopo l’appello di Papa Francesco, durante la sua visita a Lampedusa, e l’iniziatica del Governo di ampliare la rete di accoglienza coinvolgendo i comuni, l’Amministrazione di Guidonia aveva deciso di aderire dando rifugio a 74 immigrati, che provengono da paesi di guerra.
Ad organizzare l’accoglienza  la coop. soc. Domus Caritatis che già si era occupata, in passato, di sistemare i migranti presso un albergo. Anche in questo caso è statat la struttura di via di Colleferro ad occuparsi dell’accoglienza.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU GUIDONIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”4″]

È SUCCESSO OGGI...

Due terribili incidenti in poche ore: morte una 17enne e una 18enne

Incidente mortale poco dopo l'una della notte in via Tor Marancia 28, dove una Fiat 500, guidata da un giovane romano di 23 anni, per cause da accertare ha sbandato e colpito ad alta...

San Cesareo, carabineri arrestano “coltivatore” di marjiuana

Dopo alcuni servizi di monitoraggio delle aree agricole isolate, i Carabinieri della Compagnia di Palestrina hanno individuato e arrestato un 57enne originario di Zagarolo ma da tempo residente a San Cesareo, già conosciuti alle...

Litorale, sabato e domenica navette gratuite per Torre Flavia

L’Amministrazione comunale rende noto che sabato 19 e domenica 20 agosto due corse la mattina alle 9:10 ed alle ore 9:45 collegheranno il centro di Ladispoli  a Torre Flavia. La partenza dei bus è prevista...

Frosinone, ritiro rifiuti ingombranti sabato 26 agosto

Sabato 26 agosto la campagna di sensibilizzazione per il ritiro dei rifiuti ingombranti, realizzata dal Comune di Frosinone in collaborazione con l’Impresa Sangalli, farà tappa nel parcheggio di piazzale Vienna (Quartiere Cavoni). Dalle 8...

Ciampino, distrugge il recinto di una casa e scappa simulando il furto di una...

La Polizia Locale di Ciampino ha denunciato a piede libero un cittadino, di nazionalità romena, che si è dato alla fuga dopo aver causato un incidente andando a urtare contro la recinzione di una...