Nuovo sciopero dei trasporti giovedì 20 luglio a Roma, Codacons: «Inaccettabile». Orari e info

0
593

Inaccettabile per il Codacons il nuovo sciopero nel settore dei trasporti indetto a Roma per il prossimo giovedì. 
”Siamo oramai all’assurdo – afferma il presidente Carlo Rienzi – I sindacati dei lavoratori hanno proclamato una nuova giornata di protesta, la terza in meno di un mese, che finirà per paralizzare la città a creare disagi enormi agli utenti, ancora una volta ostaggi delle vertenze sindacali. Questa volta però il Prefetto di Roma deve intervenire a salvaguardia della capitale, dei turisti e dei cittadini. Chiediamo in tal senso alla Prefettura di vietare lo sciopero di giovedì prossimo e precettare tutti i lavoratori Atac, costringendoli a garantire il servizio agli utenti che non può essere interrotto con tale frequenza , trattandosi di un servizio pubblico indispensabile per cui i cittadini pagano abbonamenti” – conclude Rienzi.

LO SCIOPERO – A fermarsi gli aderenti a Faisa Confail e Sul (sciopero nazionale) e di Orsa e Usb (stop locali).
Il primo sciopero (indetto in Atac dai sindacati Orsa) sarà di 24 ore con applicazione delle fasce di garanzia quindi con stop alle corse dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio coinvolgendo bus, metro, tram e ferrovie urbane.
Il secondo è stato indetto dai sindacati di base USB, sarà di 4 ore – dalle 8.30 alle 12.30 – e riguarderà le oltre cento linee dei bus periferici gestiti da Roma Tpl.
Il terzo, infine, è stato indetto a livello nazionale dalla Faisa-Confail per 24 ore con diverse modalità a seconda della città.

COTRAL – Lo sciopero nazionale coinvolgerà anche il personale di Cotral. L’astensione dalle prestazioni lavorative si avrà dalle ore 8.30 alle 17 e dalle ore 20 a fine servizio. Saranno rispettate le fasce di garanzia.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...