Roma, metro e bus a rischio per l’ennesimo sciopero

0
44
Roma, metro e bus a rischio per l'ennesimo sciopero

Mercoledì trasporto pubblico a rischio per lo sciopero di 24 ore indetto dai sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Faisa Cisal. Lo ha reso noto un comunicato dell’Agenzia per la mobilità.

LO SCIOPERO – A Roma l’agitazione interesserà i collegamenti Atac e quelli periferici gestiti dalla Roma Tpl. «Il servizio – prosegue la nota – sarà comunque regolare fino alle 8.30 e dalle 17 alle 20. Tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio, invece, a rischio le corse di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. Inoltre, nella notte tra martedi” e mercoledi”, possibili disagi sulle corse delle linee notturne da N1 a N27».

VENERDÌ NERO – Ennesimo venerdì nero per i pendolari laziali: il personale ferroviario ha infatti incrociato le braccia dalle 9 di questa mattina e l’agitazione proseguirà fino alle 17.00 del pomeriggio. Lo sciopero è stato indetto dal sindacato Orsa e da alcuni sindacati autonomi minoritari.
SERVIZI GARANTITI – L’Agenzia per la mobilità della capitale fa sapere che sarà comunque regolare il servizio sulle reti di Atac, Roma Tpl e Cotral, quindi, in città e in regione, circoleranno normalmente bus, filobus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Sono possibili i disagi per i collegamenti ferroviari di Trenitalia delle linee Fl1, Fl2, Fl3, Fl4, Fl5, Fl6, Fl7 e Fl8. Assicurato invece, durante lo sciopero, il collegamento tra Roma Termini e l’aeroporto di Fiumicino.

GUASTO ROMA-CASSINO – Pessimo inizio di giornata, in particolare, per i pendolari della linea ferroviaria Roma-Cassino che hanno dovuto fare i conti, questa mattina, con un guasto elettrico causato, a Piedimonte, dal passaggio di un treno merci della società privata Cfi. Il problema tecnico ha comportato un blocco della circolazione della Fl6 dalle 6.10 fino alle 8.30. Durante i lavori di ripristino dei tecnici di RFI un treno è stato soppresso mentre altri otto hanno registrato ritardi compresi fra i 70 e i 120 minuti.

BUONE NOTIZIE – Buone notizie arrivano invece dalla Pisana: da questa domenica, in accordo con la Regione Lazio, 33 treni da e per Cesano, prolungheranno la corsa fino a Roma Tiburtina. Saranno 5mila i posti in più offerti da Trenitalia ai pendolari fra Ostiense e Tiburtina, nella fascia oraria 6.30-9.00, quella che registra il maggior flusso viaggiatori. I viaggiatori dell’alto Lazio, inoltre, avranno collegamenti diretti, senza più la necessità di trasbordo quando da Cesano si dovrà raggiungere la zona est di Roma e viceversa. Modifiche importanti che interessano non solo i pendolari della linea Fl3 (Roma-Viterbo) ma anche quelli della Fl1 (Fiumicino-Roma-Fara Sabina), collegamenti importanti per la mobilità regionale da e per il nodo di Roma. Tutte le variazioni sono consultabili sui siti web trenitalia.com e fsnews.it, ma anche direttamente nelle stazioni. Inoltre, sempre da domenica, cinque treni, di cui tre della linea Fl6 (Roma-Cassino), uno della Orte-Viterbo ed uno della linea Fl5 (Roma-Civitavecchia), subiranno modifiche all’orario.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA MOBILITÀ DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”64″]