Da Pratica di Mare l’aereo per la missione anti Isis

Il velivolo ha completato le prime operazioni di rifornimento a supporto della colazione contro i terroristi

0
352

Nell’ambito del contributo italiano alla coalizione dei Paesi impegnati contro l’Isis un velivolo KC767A del 14° Stormo dell”Aeronautica Militare è impiegato da alcuni giorni per il rifornimento in volo dei velivoli impegnati nelle operazioni aeree.

LA MISSIONE – L’aereo da rifornimento, spiega una nota dell’Aeronautica, era decollato venerdì 17 ottobre, alla volta di una base aerea in Kuwait ed ha completato oggi la seconda missione operativa di aerorifornimento. La capacitè di rifornimento in volo del velivolo KC767 rende tale assetto, denominato in gergo tecnico “force multiplier”, un fattore strategico per le moderne operazioni militari in quanto permette di estendere in termini di spazio e tempo l”efficacia dello strumento aereo. Il 14° Stormo ha sede presso l”aeroporto militare di Pratica di Mare (RM) e dipende dal Comando delle Forze di Supporto e Speciali di Roma.

IL RIFORNIMENTO – Il Reparto conduce missioni di supporto nel settore del rifornimento in volo con i velivoli KC767A ed addestramento avanzato plurimotori, radiomisure con i velivoli P180 Avanti, in aderenza alle pianificazioni e alle direttive ricevute dal Comando Squadra Aerea. Garantisce, inoltre, il servizio di reperibilità e trasporto personale in supporto al Dipartimento della Protezione Civile. Il 14° Stormo ha dato il proprio contributo partecipando alle operazioni Unified Protector in Libia, ISAF in Afghanistan, Leonte in Libano, Lorica a Cipro e Breus in Malesia.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...