Ostia, ruba un cellulare e chiede il “riscatto”: arrestato

Nei guai un cittadino liberiano di 32 anni senza fissa dimora

0
223
arresti estorsione

I carabinieri della stazione di Ostia hanno arrestato un cittadino di nazionalità liberiana di 32 anni, in Italia senza fissa dimora e noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di estorsione, resistenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’EPISODIO – Ieri mattina un impiegato romano ha denunciato lo smarrimento del telefono cellulare alla locale stazione Carabinieri. Poco dopo ha ricevuto una telefonata da uno sconosciuto che, con marcato accento straniero, lo ha minacciato pretendendo la somma di 100 euro in cambio del telefono smarrito.

L’ESTORSIONE – L’uomo è ritornato dai Carabinieri e ha raccontato l’accaduto. I militari lo hanno quindi seguito sul luogo dell’incontro, davanti alla stazione Lido Centro, bloccando il malfattore subito dopo lo scambio. Lo straniero ha tentato di sottrarsi alla cattura reagendo nei confronti dei militari, che lo hanno subito immobilizzato.

LA PERQUSIZIONE – Nel corso della perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso di un coltello e 6 dosi di marijuana. Il telefono e i soldi sono stati restituiti al legittimo proprietario, mentre il 32enne è stato arrestato ed è ora recluso nel carcere romano di Regina Coeli.

[form_mailup5q lista=”ostia”]

È SUCCESSO OGGI...