Acilia, sequestra la figlia dopo una lite. Salvata dalla nonna

L'uomo, un romano pregiudicato, è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia

0
237

Ieri sera i carabinieri hanno arrestato, in due diverse circostanze, due uomini  per maltrattamenti in famiglia.

IL PRIMO EPISODIO – Un cittadino romano, pregiudicato, è stato arrestato ad Acilia per maltrattamenti e sequestro di persona: durante l’ennesima lite familiare la piccola figlia della coppia, spaventata per quanto stava accadendo, ha chiesto aiuto alla nonna materna chiamandola al telefono, spiegando che il papà le tratteneva in casa.

L’ARRESTO – La donna ha subito allertato il 112 facendo così intervenire i militari della Stazione di Acilia che hanno arrestato l’uomo.

IL SECONDO EPISODIO – Il secondo episodio è accaduto a Ostia: l’uomo, è finito in manette per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate: si tratta di un 31enne, romeno, pregiudicato, che durante una lite ha accoltellato a una mano il proprio patrigno.

LA RICHIESTA D’AIUTO – La richiesta di aiuto al 112 della madre ha permesso ad una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile di Ostia di intervenire ed arrestare l’aggressore.

IN ATTESA DEL RITO DIRETTISSIMO – I due uomini arrestati sono stati condotti nella mattinata odierna al Tribunale di Roma, Piazzale Clodio, per essere giudicati con il rito direttissimo.

[form_mailup5q lista=”ostia”]

È SUCCESSO OGGI...