Ostia, furti in villa: presa pericolosa banda di romeni

L'indagine è iniziata a seguito di un considerevole furto avvenuto nella zona dell'Axa-Casal Palocco nel novembre del 2013

0
315
Cronaca di Roma

Individuata e arrestata a Roma dalla polizia una banda di romeni dedita alla commissione di furti in abitazione e alla ricettazione della refurtiva trasportata successivamente in Romania.

L’INDAGINE – L’indagine è iniziata a seguito di un considerevole furto avvenuto nella zona dell’Axa-Casal Palocco nel novembre del 2013.

IL NASCONDIGLIO – Ricostruendo le dinamiche degli eventi criminosi, gli investigatori del commissariato di Ostia hanno individuato il nascondiglio all’interno della pineta ”Acqua rossa”. E’ invece di questi giorni la notizia di tre arresti per una truffa ai danni di un’anziana signora. Occhio infatti alla truffa della perdita d’acqua. I carabinieri della stazione Roma Piazza Farnese hanno bloccato 3 cittadini italiani, due donne e un uomo di 27, 36 e 38 anni, con l’accusa di furto aggravato ai danni di una 80enne, residente in via Belloni, nrl quartiere Ardeatino.

LA TRUFFA – Tanto semplice quanto efficace il trucco studiato dalla banda per mettere a segno il colpo, approfittando della buona fede dell’anziana. Una delle donne è entrata nel condominio, ubicato nei pressi del parco di Tor Marancia, seguendo la vittima che rincasava. Spacciandosi per un’ospite degli inquilini del piano superiore, ha bussato alla porta dell’anziana chiedendole se una perdita d’acqua verificatasi nell’appartamento soprastante avesse provocato danni anche a casa sua. Con questa scusa la donna ha ottenuto dall’anziana vittima di poter effettuare un sopralluogo all’interno dell’appartamento per cercare la perdita d’acqua, lasciando aperta la porta di casa così da consentire l’ingresso furtivo della complice che in pochi minuti ha rubato denaro e gioielli. Mentre l’anziana signora andava a verificare se fosse vero che al piano di sopra c’era stata una perdita, le due donne scendevano in strada dove ad attenderle vi era un uomo operante con funzioni di palo che le aspettava in macchina in compagnia di un bambino. Tutta la scena è stata notata da un passante che si era insospettito nel vedere l’azione delle donne mentre entravano nel palazzo seguendo l’anziana e che aveva quindi atteso all’esterno, per poi seguire il gruppo di ladri, chiamando il pronto intervento 112 e fornendo notizie sugli spostamenti del gruppo.

L’ARRESTO – Percorsi pochi chilometri, l’auto con i ladri è stata intercettata da una pattuglia dei carabinieri della stazione Roma Piazza Farnese sul lungotevere. I tre hanno cercato di fuggire e disfarsi di parte della refurtiva, lanciandola dall’auto in corsa, ma sono stati raggiunti e bloccati. Recuperata tutta la refurtiva che è stata restituita all’anziana vittima. Dopo l’arresto, i ladri sono stati accompagnati in caserma, dove rimarranno a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

[form_mailup5q lista=”ostia”]

È SUCCESSO OGGI...