Nettuno, ragazza finisce dentro una voragine. E si sfracella

0
94

«Ringrazio vivamente il Comune di Nettuno per lo splendido regalo che mi ha fatto per la Festa delle Donne». Il post di una ragazza di Nettuno sta facendo il giro del web ed è arrivato fino agli occhi e alle orecchie degli amministratori locali. Non si tratta di mimose nè di baci, cioccolatini e regali per l’8 marzo, bensì di un incidente avvenuto sul marciapiede. Nessun mezzo coinvolto nè persone. Tutto colpa di una buca, o meglio, di una voragine artificiale.

ECCO COSA È ACCADUTO – La giovane stava camminando su un marciapiede del centro abitato quando è finita con tutta la gamba dentro un tubo di plastica infilato nel cemento. Nessuna illuminazione o segnaletica e per giunta il tubo era posto a filo terra, quindi praticamente impossibile da vedere. La ragazza, che era in compagnia di alcuni amici, ha riportato escoriazioni su tutto l’arto e a una mano, guaribili in almeno una decina di giorni. E solo grazie alla prontezza dei riflessi ha evitato il peggio. Poteva infatti finire con la testa sul cemento ma si è sorretta su un’auto parcheggiata nelle vicinanze.

RABBIA E DENUNCE – Sul web si è scatenata la rabbia dei utenti. C’è chi chiede un risarcimento danni, chi una petizione e un’interrogazione in Consiglio. Di sicuro la vittima, che è stata soccorsa in ospedale, presenterà denuncia alle competenti autorità. Cosa sarebbe successo se al suo posto ci fosse stato un bambino, un disabile o un anziano?

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU NETTUNO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”46″]