Fiumicino, nonno orco abusa di due minorenni

0
64
MINORENNE-VIOLENZA-SESSUALE

Un uomo di 60 anni è stato arrestato e posto ai domiciliari dalla polizia a Fiumicino con l’accusa di aver compiuto abusi sessuali su due ragazze di 15 e 16 anni, figlie di una sua conoscente. 
I fatti risalgono all’agosto scorso. Secondo quanto ricostruito, l’uomo si era conquistato la fiducia della madre delle ragazze offrendosi di aiutarla perché malata. Andava a prendere a scuola le due sorelline, un pretesto per compiere abusi in macchina e per strada. Offriva ricariche telefoniche e regalino: l’uomo si era innamorato di loro. Più volte ha tentato un approccio fisico, ma è stato sempre respinto.

INSOSPETTABILE NONNO – Le due ragazze conoscevano l’uomo di 60 anni perché è il nonno di uno dei compagni di classe. Era incensurato e conosciuto nella zona.

LA DENUNCIA DEGLI ZII – Ad accorgersi che qualcosa non andava sono stati gli zii che avrebbero visionato gli sms osé.
Gli agenti del commissariato di Fiumicino, coadiuvati da esperti e psicologi della questura di Roma, hanno sentito le due adolescenti e ricostruito la vicenda. Il 60enne, saputo della denuncia, avrebbe minacciato sia le vittime che i loro familiari di ritorsioni se non avessero ritirato la querela.

L’ARRESTO – Ieri i poliziotti, coordinati dal dirigente del commissariato Fabio Abis, sono andati a casa dell’uomo e gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU FIUMICINO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”33″]