Rissa all’alba ad Anzio: tre in manette

Tre giovani se le danno di santa ragione per futili motivi. Ferite e sangue in strada. Paura tra i residenti

0
204

Nuova operazione dei carabinieri di Anzio, che nel fine settimana hanno effettuato una serie di controlli a tappeto sul litorale. Sei arrestati, diversi denunciati e numerose persone identificate è il bilancio del lavoro portato avanti dai militari con l’ausilio del personale della Cio del 6° Battaglione Toscana.

DROGA AD ARDEA – La notte scorsa sono stati arrestati due uomini di 50 e 34 anni, nei pressi delle Salzare ad Ardea, entrambi italiani ma senza una fissa dimora e con pregiudizi penali, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I due, al termine di un’accurata perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di230 grammidi marijuana, suddivisa in due confezioni, e di denaro contante sottoposto a sequestro. Sequestrata anche l’autovettura, una Fiat Punto, sulla quale è stato rinvenuto lo stupefacente. I due pregiudicati, di fatto nomadi, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

RISSA A TOR SAN LORENZO – Nella notte fra sabato e domenica, inoltre, i Carabinieri di Tor San Lorenzo, hanno messo in manette tre giovani del luogo, poco più che ventenni, per una rissa avvenuta alle prime ore dell’alba sul viale San Lorenzo, scoppiata per motivi futili. I tre hanno iniziato a colpirsi con calci. Uno di loro ha avuto la peggio con alcuni punti di sutura su un braccio e 10 giorni di prognosi per le lesioni riportate mentre gli altri due se la sono cavata con ferite guaribili in pochi giorni. I tre giovani sono stati associati agli arresti in attesa, anche loro, di essere giudicati con rito direttissimo.Nella tarda serata di domenica, infine, sempre i militari della Stazione di Marina Tor San Lorenzo, hanno tratto in arresto una 24enne del luogo, ricercata da oltre un mese, poiché colpita da un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Velletri lo scorso gennaio in base al quale dovrà scontare una pena residua di 3 anni e 3 mesi di reclusione, con l’accusa di reati contro il patrimonio (furto in abitazione, rapina ed altro) commessi fra il 2007 ed il 2011 aRoma e provincia. La donna è stata associata pressola Casa Circondarialedi Roma Rebibbia.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ANZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”48″]

È SUCCESSO OGGI...

Regione Lazio, 3 milioni a Lazio Ambiente per pagare gli stipendi

“L’Amministrazione regionale sta predisponendo la delibera, che andrà in Giunta martedì, che prevede un anticipo di cassa alla società Lazio Ambiente pari a 3 milioni di euro. Le risorse consentiranno di far fronte alla...

Tutto pronto per il Luna Park della Scienza

Il 23 settembre, all'interno del parco dell'Ex Cartiera Latina, in Via Appia Antica 42, dalle 15:00 alle 21:00, l'Associazione Frascati Scienza con la collaborazione dell'Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, inaugurerà...

La storia e il cibo che fanno cultura, il weekend 22-24 settembre ai Castelli

Prosegue il ciclo "Viaggio nel tempo ai Castelli Romani" nelle biblioteche e in altre location del territorio, con eventi di riscoperta della storia locale programmati fino alla fine di ottobre. In questo weekend: venerdì...

Roma, acciuffano il rapinatore localizzando lo smartphone

Ha scippato una ragazza in via Urbano II, impossessandosi della borsa e fuggendo a bordo di uno scooter. La giovane, nel tentativo di resistere, è stata trascinata in terra, riportando varie contusioni ed abrasioni, fortunatamente...

Pusher da “spiaggia” in manette: ecco cosa avevano inventato per vendere la droga

Un’indagine durata qualche settimana ha portato all’arresto, nel giro di 48 ore, di due spacciatori e alla denuncia di una terza persona ad opera della Polizia di Stato. Gli investigatori del commissariato Primavalle, nella zona...