Ardea, beccato con la cocaina: arrestato tunisino

L’uomo, 45 anni, è stato bloccato dai carabinieri nei pressi di un bar in atteggiamento sospetto

0
142
Ardea, beccato con la cocaina: arrestato tunisino

I carabinieri dell’aliquota radiomobile di Anzio questa notte hanno arrestato un 45enne tunisino, residente ad Ardea e conosciuto alle forze dell’ordine poiché già arrestato dagli stessi militari per i medesimi reati qualche mese fa, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I CONTROLLI – L’uomo, nel corso di un servizio di controllo del territorio in orario notturno, è stato bloccato nei pressi di un bar di Marina Tor San Lorenzo in atteggiamento sospetto; dopo aver notato i suoi movimenti i carabinieri hanno deciso di intervenire ed al termine della perquisizione personale, estesa successivamente anche all’abitazione, hanno rinvenuto e sequestrato circa 4 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi, nonché la soma di circa 250 euro, provento dell’attività illecita di spaccio.

L’ARRESTO – Il pusher è stato associato agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa di essere giudicato con rito direttissimo. Solo qualche giorno fa i carabinieri di Ardea avevano arrestato due giovani del luogo già conosciuti alle forze dell’ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

EROINA IN AUTO – I due uomini, nel corso di un servizio di controllo del territorio, erano stati fermati a bordo dell’autovettura del più giovane dei due; al termine della perquisizione i carabinieri avevano trovato e sequestrato circa 10 grammi di eroina e nei successivi controlli estesi alle abitazioni avevano recuperato anche diverso materiale utilizzato per la pesatura e il confezionamento dello stupefacente.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ARDEA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”32″]

È SUCCESSO OGGI...

alatri

Drogava bambino e lo costringeva a realizzare filmini hard: orrore a Pomezia

Una brutta storia di pedofilia che giunge finalmente a conclusione, almeno nelle aule di giustizia. E’ stato condannato a 22 anni di reclusione e 150mila euro di risarcimento il 41enne pedofilo che abusava del vicino...