Ostia, ubriachi sfondano la porta di un locale

0
33
Ostia, ubriachi sfondano la porta di un locale

Nel corso dei consueti controlli svolti dai carabinieri di Ostia, quattro stranieri sono finiti in manette nelle ultime ore. Ieri sera, poco prima della mezzanotte, una pattuglia è intervenuta davanti a un supermercato in viale Vasco de Gama, dov’era stata segnalata una lite. Quando i militari sono giunti sul posto, si sono ritrovati dinanzi due cittadini di nazionalità marocchina, rispettivamente di 38 e 52 anni, in Italia senza fissa dimora e apparentemente ubriachi.

L’AGGRESSIONE – I due, pochi istanti prima, avevano danneggiato la porta dell’esercizio commerciale dopo che il gestore (bengalese di 33 anni) si era rifiutato di vendergli alcolici. Quando i militari si sono avvicinati per identificarli e indurli alla calma, questi hanno inveito con violenza anche contro di loro ma sono stati prontamente bloccati e arrestati con l’accusa di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

IL TENTATO FURTO – Alla stessa ora, in via Cascella nel quartiere romano di Torrino-Mezzocammino, i carabinieri della Stazione di Vitinia hanno arrestato due cittadini di nazionalità romena, di 32 e 34 anni, sorpresi in flagranza, mentre stavano rubando le griglie in ghisa adibite alla protezione dalle radici degli alberi adiacenti la carreggiata. Intanto prosegue l’attività dei carabinieri della Stazione Roma Casalbertone per contrastare l’attività di riciclaggio di auto rubate con assidui controlli all’interno di attività di autodemolizione sospetti. Dopo le due persone arrestate lo scorso 20 gennaio, sorprese in un’autodemolizione di via Seguenza mentre smontavano un suv, i militari hanno arrestato altre 6 persone. Questa volta i carabinieri hanno controllato due autodemolitori in via Palmiro Togliatti.

L’ARRESTO – Ispezionando le autovetture presenti, hanno sorpreso complessivamente sei persone, tre cittadini romani, di 27, 44, 41 e 46 anni, un cittadino romeno di 23 anni ed un 26enne cittadino della Mauritania, mentre smontavano una  Chevrolet Trax ed una Opel Corsa delle quali avevano nascosto le targhe, risultate essere state rubate rispettivamente il 4 ed il 10 febbraio scorso. A quel punto, tutti sono stati arrestati con l’accusa di riciclaggio ed accompagnati in caserma in attesa di essere processati con il rito per direttissima.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU OSTIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”26″]