Castelli Romani, pitbull azzanna bambina e le strappa una narice

Ricoverata in gravi condizioni in ospedale. L'animale stava dormendo

0
1028

Una bimba di sette anni è stata morsa dal pitbull di dieci mesi dei vicini di casa. È accaduto a Lariano ieri intorno alle 15 in una zona di case popolari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione e quelli della compagnia di Velletri.

LA RICOSTRUZIONE – Stando a quanto ricostruito, i genitori della piccola erano usciti di casa, affidando la bambina ai dirimpettai come spesso accadeva. Tutti sono italiani. La bambina quindi si è avvicinata al cane, che probabilmente dormiva, per giocarci. Quindi la reazione del pitbull che, forse spaventato ha prima aggredito e poi azzannato la minore strappandole con un morso una narice. Grande paura per la bambina che soccorsa, è stata portata prima all’ospedale di Velletri e poi al Bambino Gesù a Roma. Trenta giorni la prognosi per la piccina per lesioni giudicate abbastanza gravi. Sul posto è intervenuto anche il servizio veterinario della Asl RmH che ha riscontrato come il cane fosse sprovvisto di microchip. Sulla vicenda indagano i militari, al cui vaglio vi è la posizione del proprietario del cane per mancata custodia.

È SUCCESSO OGGI...