Palestrina, crolla una palazzina. Evacuati altri edifici

Allestita una struttura di accoglienza. Ricostruita la dinamica degli eventi. Il primo allarme il 26 giugno, poi la catastrofe

0
576

Si procede alla demolizione e alla rimozione delle macerie nel centro storico di Palestrina dove questa mattina intorno alle 4 in pieno centro storico, a due passi dal Duomo, è crollata una palazzina (LEGGI LA CRONACA).

IL BOATO – Da una prima ricostruzione dei vigili del fuoco, presenti ancora sul posto, sembra che l’edificio si sia piegato prima in avanti sul corso per poi cedere e portarsi dietro con sè macerie e calcinacci. I vicini parlano di un boato pauroso. Il borgo è stato sommerso da una nube di polvere. Alle 4 e 30 l’allarme e i primi soccorsi.

I DANNI E I SOCCORSI – Nessuna persona era presente all’interno, ma sono da verificare i danni all’intero stabile che si affaccia sul corso. Per precauzione i vigili hanno provveduto allo sgombero degli altri edifici adiacenti per poter procedere alla messa in sicurezza della strada. Il traffico resta interrotto. Il Comune ha predisposto una struttura di accoglienza al palazzetto dello sport per tutte le persone rimaste fuori di casa.

LE RESPONSABILITÀ – Saranno i proprietari a farsi carico dei lavori. La prima segnalazione di allarme risale allo scorso 26 giugno, data del primo sopralluogo dei tecnici comunali. I proprietari garantiscono l’avvio dei lavori il 30 giugno, 4 giorni cioè dopo la prima verifica statica sull’edificio. Da allora la situazione è precipitata e di cantieri neanche l’ombra. Tre giorni fa l’allarme. I vigili intervengono per un nuovo sopralluogo «urgente» e verificano seri cedimenti alla struttura portante dell’edificio. Scatta così l’ordinanza comunale dello scorso 19/10/2014. L’edificio viene dichiarato inagibile e l’Amministrazione intima ai proprietari un intervento immediato per la messa in sicurezza e il puntellamento dello stabile. Giusto in tempo per evitare una tragedia.

Un’anziana signora gridava al miracolo questa mattina in strada. E forse bisogna dargli proprio ragione.

LA RICOSTRUZIONE DEL VICESINDACO – «Domenica sono stato chiamato dai cittadini che abitano in quell”area e ho fatto un intevento congiunto con i Vigili del fuoco, al termine del quale è stato stabilito che c”erano problemi di staticita” sulla palazzina e pertanto in serata e” stata emessa un”ordinanza che stabiliva lo sgombero immediato dell”immobile, il non utilizzo dei locali fino alla data del ripristino delle condizioni di sicurezza e di provvedere all”immediata messa in sicurezza attraverso i lavori di puntellamento e consolidamento che il caso richiedeva». Cosi” all”agenzia Dire il vicesindaco e assessore all”Urbanistica di Palestrina, Manuel Magliocchetti, sul crollo della palazzina avvenuto questa notte. «Già’ a giugno avevamo dato mandato al nostro ufficio tecnico di fare un sopralluogo congiunto col direttore dei lavori della palazzina che in quella sede aveva assicurato che già da rempo erano stati predisposti gli atti per mettere in sicurezza l”immobile e che il 30 giugno scorso sarebbero iniziati i lavori».

FOTO: lanotiziah24.com

[form_mailup5q lista=”palestrina”]

È SUCCESSO OGGI...