Zagarolo, tentano truffa nella banca di viale Ungheria

0
39

Volevano raggirare una cassiera della banca di viale Ungheria a zgarolo con un assegno palesemente contraffatto.
La stazione carabinieri di Zagarolo, attivata su chiamata di una delle banche del posto e’ intervenuta in quanto alla cassiera sembrava sospetto un assegno circolare dell’importo di 3.500 euro che una coppia di romeni stava tentando di incassare.

LE RICHIESTE – La donna che poco prima aveva chiesto di accendere un conto corrente presso quell’istituto aveva, unitamente al compagno, rappresentato di voler versare e quindi incassare l’assegno. Una delle cassiere immediatamente aveva notato pero’ che il titolo riportava delle anomalie e che  inoltre sussistevano delle discordanze tra il codice di emissione e quello dell’assegno stesso. Esperiti gli accertamenti del caso si è intuito facilmente che i due giovani romeni stavano tentando di incassare un assegno palesemente falso.

GLI ACCERTAMENTI IN CASERMA – Vista la gravità di quanto contestato i carabinieri hanno portato i due giovani romeni in caserma. A seguito degli accertamenti l’assegno e’ stato sottoposto a sequestro e la coppia di romeni e’ stata dichiarata in arresto per falsita’ in scrittura privata con l’aggravante di documenti equiparati agli atti pubblici agli effetti della pena secondo quanto previsto dall’articolo 485 e 491 del codice penale. I due sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio di convalida.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ZAGAROLO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”47″]