Guidonia, imprenditore picchiato e in ostaggio di sette banditi

0
106

Erano in sette, tutti a volto coperto, armati e molto pericolosi. Una banda organizzata che aveva studiato tutto nei minimi dettagli. Paura nella frazione di Setteville di Guidonia dove qualche sera fa è stata portata a termine una rapina nella villa di Fabiano Valelli, proprietario del “Dubai Palace” e candidato alle primarie del centrosinistra per la scelta del candidato a sindaco di Guidonia.

PICCHIATO E RINCHIUSO INSIEME ALLE FIGLIE – Hanno atteso l’imprenditore nascosti in giardino e sono entrati in azione non appena, dopo il rientro, si è chiuso il cancello alle spalle. L’imprenditore  è stato poi chiuso nella stanza della governante insieme alle tre figlie, di 13, 14 e 6 anni sotto la minaccia di due pistole. Valelli, colpito a schiaffi, è stato costretto anche ad aprire la cassaforte che conteneva contanti e gioielli. Quasi un’ora di terrore per l’intera famiglia.

«GESTO MISERABILE» –  «Il gesto miserabile e vigliacco – ha scritto Valelli su Facebook – di cui siamo stati oggetto, io e i miei cari, non merita commenti. Ma, nonostante tutto, continuerò a battermi per i valori in cui credo». I carabinieri di Guidonia hanno aperto un’indagine per risalire ai responsabili. Sono stati ascoltati i testimoni e già si lavora ad alcuni identikit. Sul posto per i rilievi è arrivata anche la scientifica.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE DI GUIDONIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL