Quattordici rapine in un mese. Preso il Lupin di Tivoli

0
38

Fatale per un 41enne di Tivoli l”ultima rapina commessa il 6 febbraio scorso a danno di un esercizio commerciale di via della Marranella, nella zona del Prenestino. In quella occasione, Z.T., queste le iniziali del nome dell”arrestato, dopo essere entrato, arma in pugno, in un negozio di generi alimentari ha minacciato il personale presente e si è fatto consegnare 500 euro circa in contanti fuggendo subito dopo.

LA FUGA E L’ARRESTO – Il tempestivo intervento degli agenti del commissariato di zona, inviati sul posto dall”operatore della sala operativa della Questura dopo la segnalazione al 113, questa volta ha consentito agli investigatori di intercettare l”uomo all”uscita dell”esercizio commerciale e di bloccarlo. Nel corso dell”immediato controllo, e” stata recuperata anche l”arma usata per commettere le rapine, una pistola semiautomatica, poi rivelatasi essere una replica priva del tappo rosso.

RAPINE A SAN GIOVANNI, PORTA MAGGIORE E TORPIGNATTARA – Gli investigatori, nel prosieguo degli accertamenti, hanno visionato una serie di immagini estrapolate dagli impianti a circuito chiuso installati nei diversi negozi rapinati, che hanno permesso agli agenti di ricostruire una serie di 14 rapine commesse in poco piu” di un mese nelle zone di San Giovanni, Porta Maggiore e Torpignattara, tutte riconducibili al 41enne. Ulteriori indagini, volte a verificare la responsabilita” di Z.T. in altre rapine, sono tuttora in corso.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU TIVOLI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”34″]