Pomezia, lavoratori a rischio licenziamento occupano scuola “Trilussa”

Sono in tutto 40 i dipendenti degli “Appalti Storici” decisi a far valere le loro ragioni: «Il mutuo come lo pagheremo?»

0
222
Pomezia, lavoratori a rischio licenziamento occupano scuola “Trilussa”

Sono arrivati nella scuola elementare Trilussa di Pomezia ieri sera, i 40 lavoratori degli “Appalti Storici”, che si occupano delle pulizie negli istituti scolastici. Decisi a far valere le loro ragioni, hanno aperto i cancelli dell’edificio ed hanno occupato la scuola, decisi a rimanerci ad oltranza. La protesta nasce dalla riduzione del 25% delle ore di lavoro – e conseguentemente dello stipendio – che coinvolge l’intero settore, circa 24mila lavoratori in Italia che a macchia d’olio stanno scendendo in piazza e stanno occupando le scuole proprio in questi giorni.

DIRITTI – Già ieri sera il sindaco di Pomezia Fabio Fucci, insieme ad altri amministratori comunali, ha cercato di parlare con i dipendenti, per cercare un accordo ed evitare la chiusura della scuola, ma gli operatori della cooperativa della “Romana Petrus” e della “Activity” hanno deciso di andare avanti e alzare i toni per sensibilizzare l’opinione pubblica. I rappresentanti politici locali sono stati allontanati.

LA DISPERAZIONE – «Non possiamo andare avanti così – ha strillato una operatrice ex Lsu – mio marito e io facciamo lo stesso lavoro e guadagniamo 1600 euro in due dopo i tagli. Ora dobbiamo aspettarci 600 euro in due? Abbiamo una figlia e dobbiamo dirle che non può più studiare, il mutuo come lo pagheremo? La nostra voce in tutta Italia non è mai stata ascoltata, perché non interessa a nessuno che fine faranno persone che come noi hanno sempre lavorato a testa bassa». Questa mattina i lavoratori erano decisi ad andare avanti ad oltranza, mentre i genitori degli alunni protestavano per la chiusura dell’istituto. «Stanno violando il diritto all’istruzione dei nostri figli», ha dichiarato una mamma. «Ma a noi stanno violando il diritto alla vita», ha risposto amaramente uno dei lavoratori al di là del cancello.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU POMEZIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”37″]

È SUCCESSO OGGI...

Pomezia, incendio nella sede comunale: indagini in corso

La sede comunale di piazza Indipendenza è stata oggetto la scorsa notte di un attentato incendiario al piano terra. Fortunatamente l’intervento delle forze dell’ordine è stato tempestivo e ha evitato danni gravi. “Un grave attentato...

Vedono turisti con la maglia della Lazio e li aggrediscono: in manette ultras romanisti

Dalle prime ore di questa mattina, gli agenti della Polizia di Stato della Digos di Roma, stanno eseguendo delle misure cautelari a carico di esponenti ultras romanisti, indagati per l’aggressione in danno di alcuni...
Legacoop Lazio ha scritto una lettera aperta alla sindaca Virginia Raggi per chiederle un confronto sulle recenti decisioni della Giunta (Foto Pizzi)

La democrazia partecipata non è solo un click dei 5stelle

Una nota della sindaca Virginia Raggi e dei consiglieri del M5S di Roma Capitale annuncia che, dopo 23 anni dall’ultimo regolamento in materia di partecipazione popolare, è stata presentata una proposta di delibera di...

Presa a pugni dal compagno, si difende con un frigorifero

Un frigorifero dietro la porta e la chiamata al 112: così si è difesa dal suo aguzzino una donna di 46 anni che, in un anno e mezzo di convivenza, aveva già perdonato  il...

Chiude la figlia in macchina e va a giocare alle slot machines

In preda alla febbre del gioco, ha preso l'auto della donna per cui lavora come badante, ha parcheggiato nei pressi di un bar di Villanova di Guidonia, chiuso la figlia di 7 anni in...