Albano, ragazza di 20 anni aggredita a rapinata

0
71
Albano, ragazza di 20 anni aggredita a rapinata

Una ragazza di 20 anni è stata aggredita e rapinata ad Albano. Secondo il racconto fatto dalla vittima agli uomini del commissariato di polizia che, coordinati da Massimo Fiore, seguono le indagini con il personale della squadra mobile, due uomini hanno iniziato a importunarla sul treno da Roma Termini. Intorno alle 22.30, racconta castellinews.it, la ragazza di origini siciliane è stata seguita dai balordi, sulla trentina, probabilmente di origine africana, fino a Villa Doria, dove è stata rapinata.

Qui uno dei due le anche ha messo le mani addosso cercando di abbassarle i pantaloni. Sotto choc, la giovane è stata soccorsa dal 118 e portata all’ospedale San Giuseppe. Ennesimo caso di violenza sulle donne dopo quello successo nei giorni scorsi a Roma. Una aggressione vera e propria a piazzale dei Partigiani, dopo essere stata approcciata alla Stazione Termini. Vagava infatti nella notte all’interno della Stazione Termini quando la ragazza ha conosciuti i due giovani, uno dei quali minorenne, che si sono offerti di darle un riparo per la notte. Insieme si sono diretti verso piazzale dei Partigiani e si sono rifugiati all’interno di un’auto parcheggiata, che da qualche tempo era diventata la dimora dei due.

Ma, nel corso della notte, il loro atteggiamento è mutato e, bloccato lo sportello lato passeggero, sono arrivati a spogliarla contro la sua volontà, palpeggiandola e cercando ripetutamente di avere con lei un rapporto sessuale. Una pattuglia del commissariato Celio transitando in piazzale dei Partigiani nel corso dei consueti servizi di controllo del territorio, ha notato dei movimenti all’interno dell’auto, parzialmente coperta dall’esterno con un telo, ed ha voluto vederci chiaro. Aperto lo sportello lato guida, ha colto i due in atteggiamento inequivocabile. Alla vista della Polizia si sono rivestiti e la donna, visibilmente sconvolta ha cercato in un primo momento di allontanarsi ma, tranquillizzata dai poliziotti, ha alla fine raccontato quando accadutole.

I due giovani sono stati condotti presso gli uffici del commissariato Celio ed il maggiorenne èstato identificato per B.C., romeno di 31 anni, con diversi precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio e colpito da decreto di allontanamento dal territorio nazionale. Al termine degli accertamenti, per lui è scattato l’arresto per rispondere di violenza sessuale ed atti osceni in luogo pubblico, mentre il minorenne è stato associato presso un centro di accoglienza. La ragazza, soccorsa, è stata condotta per le opportune cure ed i test necessari presso il vicino nosocomio.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ALBANO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”11″]